Prima volta al Cosmoprof: acquisti e impressioni generali.

Ciao a tutti,

come saprete il mese scorso a Bologna come ogni anno si è tenuto il Cosmoprof assieme al Cosmopack. Ovviamente, io devo essere sempre in ritardo per raccontare le mie esperienze ma volevo comunque descrivervi la mia anche perché era la prima volta che partecipavo a questa fiera.

Premetto che è una fiera davvero grossa ma a mio avviso non è stata molto ben organizzata (almeno quest’anno, non posso fare confronti con gli anni precedenti) e adesso spiegherò anche perché: è vero che è stata anche creata un app ad hoc per riunire tutte le liste degli espositori per ordine alfabetico, padiglioni o per settore (wellness/spa, makeup, profumeria ecc) però mancava a mio avviso una cartina chiara del Cosmoprof che illustrasse l’esatta posizione dei padiglioni, ad esempio mi è capitato per caso di trovare la NYX in un punto in cui non mi aspettavo che l’avrei trovata oppure, per fare un altro esempio, non mi sarei mai aspettata così tanta confusione e poca organizzazione all’interno del padiglione unghie, non c’erano molti punti all’interno dei padiglioni che indicassero dove ci si trovava precisamente (magari qualche punto in cui si esponeva una cartina). Niente da dire invece per quanto riguarda i punti di ristoro (credo ce ne fosse almeno uno a padiglione anche piccolo) sempre ben graditi.

Non mi è particolarmente piaciuto anche il fatto che gli espositori non distribuissero molti campioncini, o perlomeno io ho avuto questa sensazione, in ogni caso sono rimasta un po’ delusa forse più per il fatto che quasi nessun espositore vendeva effettivamente i propri prodotti se non all’ingrosso ai possessori di partita iva (suppongo).

 

IMG_0640
BOMB COSMETICS

 

IMG_0642
spazzole TEK

A parte tutto ciò, il Cosmoprof mi è molto piaciuto per l’enorme quantità di espositori, visitatori e di prodotti innovativi presenti. Certo avrei sicuramente preferito comprare di più (ma comunque da NYX come vedrete ho preso qualcosina!!) anche perché posso dire che ero particolarmente contenta che ci fosse la linea di rossetti liquidi realizzati da Jeffreestar ecco il sito. Marchio appena nato, si trovava nel padiglione in cui erano presenti anche molti altri espositori da tutto il mondo ma soprattutto europei.

Ecco uno sneak peak dei miei acquisti allo stand NYX:

 

IMG_5009
acquisti nyx

Eccoli tutti qui: ho preso due rossetti opachi di cui uno della linea macaron color azzurro cielo (tranquilli non lo metto per andare a fare la spesa!!!)

Il famosissimo jumbo eye pencil nella tonalità MILK. L’ho presa per enfatizzare gli 0mbretti colorati e brillanti come quelli che indosso quando adopero la Vice della Urban Decay.

Ho preso poi un eyeliner liquido bianco opaco che però pensavo fosse più uniforme oppure devo ancora imparare ad usarlo come si deve, non saprei.

Ho voluto provare poi anche Kitten on Heels, un rosso classico della linea dei rossetti liquidi opachi marchiati Nyx, la linea è Liquid Suede.

Ho voluto prendere anche due blush nel nuovo formato quadrato. La confezione è molto carina con il fiocchetto e i blush sono molto pigmentati tant’è che la prima volta che li ho provati avevo un po’ esagerato a prelevare il colore con il pennello!

Ultimo ma non per ordine di importanza è la palette di polveri per contouring. Allora: la adoro! Ma veramente non pensavo mi piacesse così tanto, le cialde si possono riposizionare ma non ho ancora ben capito se si possono comprare singole nel caso se ne finisca solo una ma penso di si.

Ora NYX comunque piano piano sta arrivando anche in Italia e si sta diffondendo anche abbastanza velocemente.

IMG_5013

 

Devo dire che mi sono molto divertita, non mi aspettavo di trovare una fiera così grande e soprattutto con tanto movimento. Il padiglione che mi ha stupito di più era quello dedicato alle unghie, mai avrei pensato che il quel padiglione si condensasse così tanta gente e confesso che sono riuscita a rimanere dentro solo per 10 minuti non di più!!! Davvero troppe persone.

Tutto sommato è un’esperienza che rifarei magari non l’anno prossimo ma tra un paio d’anni dato anche il costo della giornata (non nascondo che tra il prezzo del biglietto seppur acquistato online a prezzo “ridotto”, parcheggio da 20 euro al giorno, spuntino delle 11:00, pranzo, autostrada e acquisto dei prodotti: il portafoglio a fine giornata era un po’ sofferente!).

Un bacio a tutti e al prossimo post 🙂

Debby

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...