I consigli per un’abbronzatura al top

Tanto lo so che tra di voi ci sono quelli che si espongono nelle ore più calde della giornata “Perchè sennò non mi abbronzo più!” e anche quelli che la crema non la mettono mai “no no per carità sennò sudo!” o quelli che non fanno lo scrub prima di andare al mare perchè “tanto ho una bella pelle non mi serve” oppure perché “oddio no mi va via l’abbronzatura” o ancora quelli che “mi faccio le lampade prima di andare al mare così poi non mi scotto e posso mettermi l’olio Johnson!” (ORRORE!).

Andiamo con ordine perché ho una risposta per ognuno di voi e anche di più! 🙂

playlist-estate

Allora come per tutte le cose che per un bel po’ non si fanno più c’è poi bisogno di riabituarsi a farle oppure prepararsi un minimo per cercare di affrontarle al meglio. In questo caso se la nostra pelle è stata coperta per tutto l’inverno sotto strati di maglioni e pigiami di flanella e non è stata curata a dovere (“perché tanto in inverno non mi scopro”) ha poi bisogno di prepararsi al sole cocente dell’estate quindi ecco i miei consigli per riuscire a raggiungere un colorito sano e che soprattutto si adatta al vostro fototipo.

  1. FARE LO SCRUB:

Lo scrub questo sconosciuto non è altro che un esfoliante che accelera di molto il processo di rinnovo cellulare della pelle. Esfoliazione infatti significa eliminazione delle cellule morte dello strato corneo. E quindi a cosa serve? Le cellule morte non vanno via già da sole? Sì certo ma ci mettono molto di più creando una sorta di strato morto sulla pelle che vi fa apparire sbiadite insomma il famoso “colorito da ufficio” che un po’ tutti acquisiamo in inverno.

Ma perché devo togliere lo strato più esterno della mia pelle? Cos’ha che non va?

Oltre all’accumulo di batteri che favoriscono l’insorgenza di imperfezioni (brufoletti, pellicine, punti neri, pelle opaca ecc.) non vi permette di far assorbire bene tutti i prodotti che spalmate sulla vostra pelle. In parole povere anche se vi comprate la La Mer (l’iconica crema idratante che costa sui 150 euri!) e ve la spalmate abbondantemente in faccia se non fate lo scrub almeno due volte a settimana potete dire addio agli ipotetici miracoli (promessi e poi chissà!) di questa come tante altre meno famose creme.

Ma io non so quale scrub scegliere!

Non importa quale scrub scegliete potete farlo anche a casa unendo un cucchiaio raso di zucchero, un cucchiaio di olio d’oliva (o un qualsiasi olio vegetale che avete in casa) e un cucchiaio scarso di miele (se non ce l’avete va bene anche solo lo zucchero). Potete usare anche sale fino, fondi di caffè (che vanno benissimo per la cellulite), sale fino, farina gialla, farina di riso (se avete la pelle delicata), non avete scuse, mettete tutto dentro una ciotola e portatevelo nella doccia e insistete nelle zone dove la pelle è naturalmente più spessa ossia ginocchia, dorso del piede e gomiti poi sciacquate e insaponatevi normalmente, garantito che nel giro di due settimane non ne farete più a meno!

2. LA CREMA DOPO LA DOCCIA:

Anche nei giorni in cui non fate lo scrub è OBBLIGATORIA la crema dopo la doccia, qualsiasi crema va bene ma state attente che non ve la spaccino per naturale quando magari dentro è piena di siliconi e paraffina, occhio ( per tutte le info su come valutare gli ingredienti di una crema vi rimando al mio precedente post).

3. MANGIARE I CIBI GIUSTI:

Ma cosa vorrà mai dire? Di sicuro non vuol dire che quest’estate vi dovete abbuffare di fritto misto di pesce. Di. Sicuro.

eat-wonka

Vuol dire invece che vanno benissimo frutta e verdura di stagione, la frutta in ogni caso con moderazione perché in generale contiene sempre dosi elevate di zuccheri che fermentano quindi la frutta va bene ma preferite la verdura. Gli unici frutti che potete mangiare a volontà sono pomodori (che tra l’altro contiene licopene che è un potentissimo antiossidante e previene la formazione dei radicali liberi che sotto il sole proliferano che è un piacere) e avocado anche assieme conditi con succo di limone o lime, un pizzico di sale e pepe e olio evo (ho già fame a scrivere!). Attenzione: questo non vuol dire che dovete mangiare solo insalata! Se avete voglia di una pizza o di un piatto di pasta fredda con olive, pomodorini e feta non muore nessuno! Però preferite alimenti che oltre ad essere salutari per la pelle, vi aiutino ad affrontare il caldo quindi cibi ricchi di acqua e non troppo calorici, tipo l’anguria… penso ci siano poche persone sulla faccia della terra a cui non piace l’anguria. 

Quindi ad esempio per colazione va benissimo un frullato alla banana con yogurt bianco di soia, fragole e miele (è buonissimo, provare per credere e soprattutto si prepara interamente con il frullatore ad immersione).

Qui trovate un sito con tutte le verdure di stagione e varie ricettine.

4. ACQUA:

Si suda! Fa caldo, siamo esseri umani e siamo composti per lo più d’ acqua e in un certo senso sotto il sole cocente “evaporiamo” consentitemi il termine molto poco ortodosso però in definitiva è così! Ecco: ho sentito persone che in estate alla mia osservazione “Bevi poca acqua!” mi rispondevano “ma lo faccio per non sudare!”…. Ehm scusa? Per favore non fatelo. Fa malissimo, il corpo ha bisogno di sudare per regolare la temperatura corporea quindi bevete senza paura dell’ascella pezzata!

pezz

Si perché in parte è vero, a parità di sali minerali ingeriti ne espelliamo altrettanti sudando e quindi dobbiamo reintegrarli. Il modo più semplice per farlo è bere acqua, la nostra cara amica H2O.

Non mi dilungo sui quantitativi di acqua da bere per ogni tipo di persona, ci sono delle app fighissime che oltre a ricordarti che devi bere ti calcolano anche il quantitativo d’acqua in una giornata in base al sesso, peso, età ecc ecc.

5. GLI INTEGRATORI NON GUASTANO: 

In commercio ormai esistono una quantità preoccupante di integratori di vario genere, però non credo che facciano male se presi con coscienza. In ogni caso su ogni scatola c’è sempre scritto “gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta varia ed equilibrata”. Vuol dire che non potete mangiare aria e poi rimpinzarvi di integratori!

samantha-satc-hormones-1

Comunque scegliete quello che preferite, da assumere almeno un mese prima dell’esposizione al sole ( io personalmente mi sto trovando molto bene con Lievito Sohn Sole ma ci sono anche i decotti Tisanoreica e tanti altri integratori che potete trovare anche al supermercato e che non incidono troppo sul portafoglio).

6. QUINTALATE DI CREMA SOLARE:

Parlo anche e soprattutto ai maschietti. Ve la dovete mettere! Adesso di creme solari ne fanno davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche. Esistono anche quelle che se le spalmate sembra che non abbiate nulla addosso anche se personalmente preferisco sentire che la crema mi sta idratando e per favore fatevi aiutare da qualcuno a spalmarvela sulla schiena… evitiamo tutti insieme l’effetto muratore!

Ma in quale fascia oraria NON DEVO espormi al sole?

Dalle 12:00 alle 16:00 anche se sarebbe meglio fino alle 16:30 ( si lo so sono tante ore quindi andate in spiaggia presto che non c’è nessuno e potete dormire!!!) Se poi andate in isole o in posti esotici controllate l’indice dei Raggi UV, adesso ci sono le app apposite per Smartphone che oltre a dirvi il meteo con le temperature massime e il vento vi indicano anche la pericolosità dei raggi solari (e vi fanno anche il caffè mi dicono!).

sunburn-1

IL RISCHIO NON È SOLO QUELLO DI USTIONARSI MA È SOPRATTUTTO QUELLO DI CANCRO DELLA PELLE. Non dico altro e non credo che su questo punto si possa sindacare dicendo “Eh ma se no non mi abbronzo!”…

Ma davvero siete disposti a correre il rischio melanoma pur di abbronzarvi? Davvero?

7. BAMBINI:

Su questo punto non voglio neanche dilungarmi troppo. Protezione 50 SEMPRE, cappellino SEMPRE e MAI DICO MAI sotto il sole dalle 12:00 alle 16:00. Ah e chiaramente dovete comprare una crema che sia studiata appositamente per bambini (ricordo che c’è bisogno di una certificazione specifica per le creme solari per bambini che alle ditte produttrici costa parecchio, quindi in linea di massima direi che vi potete fidare un po’ di tutte quelle che ci sono in commercio).

Chiaramente in questo articolo non potevo non citare la mia preferita in materia pelle: L’Estetista cinica. Se non la seguite fatelo subito vi lascio il link al suo blog qui

Su Instagram invece seguite anche le sue Stories che io trovo utilissime e divertentissime: @estetistacinica

Bene, detto ciò io ho concluso con i rimproveri e i consigli (lo ammetto questo post era praticamente solo per sfogarmi! 😛 )

Buona Estate 😀

4 pensieri su “I consigli per un’abbronzatura al top

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...