base viso, best, break out, brufoli, contorno occhi, cosmetici naturali, crema, crema viso, creme, delicati., detergente, esfoliante, esfoliazione, età, facial, fai da te, idratare, impacco, imperfezioni., impurità., INCI, made in italy, Maschera, maschere in tessuto, maschere viso, morbidezza, nutrimento, olii, olio, online, pelle, pelle mista., pigmentazione, pori, prodotti, prodotti ecologici, prodotto low cost., recensione, rimedio, rossori., rughe

Pelle secca e spenta dopo le feste? No problem: lo skin regiment in 5 step per una pelle sana e luminosa!

Buongiorno a tutti e buon 2018,

spero che abbiate passato delle buone feste fino ad ora e che abbiate potuto spenderle con le persone care, vi auguro innanzitutto uno splendido 2018, spero possa portarvi salute, serenità e gioia!

Vabeh, oltre alla gioia delle feste lo sappiamo poi come vanno a finire queste cose no? Già è inverno e fa freddo, c’è più smog, ci sono i caloriferi e non ci si espone al sole (quindi poca vitamina D) magari facciamo anche una vita più sedentaria ( perché mammachefreddochefafuorivogliorestaresuldivanoaguardareRapunzelconlacioccolatacalda) e poi dolci e pranzoni e cenoni con pandori a non finire e un po’ di alcol in più, insomma il nostro corpo e di conseguenza la nostra pelle ci chiedono entrambi pietà!

La pelle dopo tutta la pappardella di cui sopra appare di conseguenza ingrigita secca e spenta… cosa fare (a parte liminare la cioccolata calda e la Sacher della suocera?) ma ci sono qui io che vi spiego come fare e vi consiglio alcuni prodotti che mi stanno piacendo molto e che continuo a ricomprare!

  1. DETERGERE ADEGUATAMENTE: la pelle va detersa regolarmente mattina e sera anche se quel giorno non vi siete truccate con un prodotto delicato (meglio un detergente viso che non sia troppo schiumoso o anche a base oleosa) io ad esempio per struccarmi uso l’olio di cocco vergine estratto a freddo che compro al supermercato e poi rimuovo il grosso con una salvietta struccante, passo un dischetto di cotone con acqua micellare Garnier (quella classica con il tappo rosa) solo sugli occhi e poi lavo il viso con il Clarisonic (lo trovi qui) e un detergente sempre della Garnier (lo trovi qui)
  2. ESFOLIARE LA PELLE: se come me usate il Clarisonic ogni sera (o una qualsiasi spazzolina elettrica per la pulizia del viso), allora potrebbe andare bene anche solo quella però tenete conto che in alcuni punti del viso comunque si possono formare delle pellicine dovute a residui di brufoletti o imperfezioni quindi io uso una polverina di Sephora tanto carina che mischio semplicemente con un po’ d’acqua e forma una sorta di pastina esfoliante non troppo abrasiva con cui mi trovo molto bene se volete per un effetto più delicato potete anche mischiarla con un olietto vegetale che avete in casa io comunque sconsiglio olio di oliva e olio di mandorle dolci perché per me sono un po’ troppo pesanti. ((polverina esfoliante Sephora)
  3. MASCHERE VISO: le maschere viso in inverno servono molto di più rispetto all’estate che ve lo dico a fare, io una volta a settimana ne preparo una detossinante ma idratante con l’argilla verde che potete comprare a pochi euro nei supermercati bio oppure in erboristeria (ce l’ho da un paio d’anni e non sono arrivata nemmeno a metà confezione) io la preparo così:1 cucchiaio raso di argilla, 1 cucchiaino di olio di oliva, un cucchiaino di miele, un cucchiaino di acqua e un cucchiaino di succo di limone poi in ultimo due gocce di olio essenziale di lavanda e due gocce di olio essenziale di tea tree ( se non li avete fate pure senza) potete aggiustare i quantitativi man mano che la preparate, deve avere una consistenza liscia e cremosa, non troppo liquida in modo tale che non coli, lasciate in posa per circa 10 minuti e poi sciacquate con una spugnetta e acqua tiepida. Dopo la maschera all’argilla solitamente passo il tonico e applico un’altra maschera stavolta super idratante in tessuto della Garnier (io mi trovo molto bene con questa azzurra)
  4. CREME VISO: dall’inverno all’estate potrebbe occorrervi una crema diversa. Per le pelli miste/grasse in estate potreste uscire anche solo con una crema solare leggera non comedogenica invece anche in inverno è sempre necessario non uscire mai di casa senza magari utilizzandone una più ricca a seconda del vostro tipo di pelle. In generale una volta applicata la crema viso dovreste sentire una sensazione di comfort sulla pelle quindi niente pizzicori oppure sentire tirare ma nemmeno che sia troppo unta
  5. ALIMENTAZIONE: si lo so sono tediosa però è davvero importante reintegrare i liquidi persi perché tra prosecco, vino, moscato, vin santo e ammazzacaffè (tutte bevande che comunque sono molto zuccherate) rischiate la disidratazione quindi via libera a acqua in abbondanza e se siete freddolose o semplicemente vi piacciono gli infusi potete optare per le tisane che contengono finocchio che fanno bene al fegato e sgonfiano (naturalmente meglio se non zuccherate con niente neanche miele, stevia, fruttosio, glucosio, dietor ecc ecc ecc, NIENTE!). Non guasta anche frutta e verdura che contenga molta acqua, meglio la verdura cotta se avete problemi di intestino irritabile.

Un bacione a tutte e di nuovo un felice e sereno 2018 🙂

Per le eterne indecise sul proprio tipo di pelle vi lascio il link alla pagina dell’Estetista Cinica che vi spiega in base al vostro tipo di pelle qual è la beauty Routine più adatta a voi! clicca qui per la beauty routine cinica

balsamo, capelli, cowash, esfoliante, honey, http://schemas.google.com/blogger/2008/kind#post, liscio, miele, pelle, scrub, viso, zucchero

Vi presento uno dei miei migliori amici!!!

Buona sera a tutti!

Oggi voglio parlarvi di un preziosissimo alleato di bellezza che rende la pelle liscia, soffice e purificata e che, se usato con una cadenza regolare, regala una pelle di pesca! Sì è davvero miracoloso ma non sto parlando dell’ultimo scrub ritrovato della scienza, magari super costoso e pieno di schifezze come siliconi e paraffina che invece di migliorare la situazione della pelle, a lungo andare, la peggiorano.

Sto parlando del miele.

Eh già! Preziosissimo alleato per combattere le infezioni essendo anche (tra le tante proprietà che possiede) un potente antibatterico: lo usavano tantissimi anni fa addirittura gli egizi per evitare che le ferite si infettassero e guarissero più in fretta!
Ma quello che non tutti sanno (forse) è che può ricoprire un ruolo fondamentale anche e soprattutto nella cosmesi.
Come?
Ho già anticipato sopra che è un potente antibatterico e che, quindi, per chi ha la pelle mista (come me) o grassa ma anche, perché no, secca è un alleato molto speciale.
Io lo uso principalmente come scrub per il viso e per il corpo.
Per il viso miscelo un cucchiaino da caffè scarso di miele di acacia con mezzo cucchiaino di zucchero di canna (quello semolato bianco va benissimo); lo applico sul viso appena inumidito massaggiando dolcemente per circa un minutino (di più se sento che la mia pelle è più oleosa del solito) insistendo sulla zona T e intorno al naso.
Mi raccomando, se lo provate evitate il contorno occhi, è pur sempre uno scrub e la zona perioculare è sempre molto delicata
A questo punto sciacquo bene con acqua tiepida e tampono (non strofinate il viso vi prego) con un asciugamano. Fatto! Vi assicuro che la pelle è super liscia e morbida e non tira come fanno alcuni scrub che ci sono in commercio perché il miele ha anche proprietà idratanti
Lo faccio più o meno una volta a settimana e vedo la differenza sulla mia pelle. Questo semplicissimo scrub va benissimo anche per esfoliare le fastidiose pellicine che si possono formare in inverno sulle labbra per via del freddo, non le secca e rimangono perfette!
In ogni caso non esagerate con questo metodo. L’ esfoliazione del viso e del corpo va fatta al massimo per due volte alla settimana anche se avete la pelle molto oleosa! 
Si può usare anche semplicemente come maschera sul viso, da solo per circa un quarto d’ora/venti minuti, io lo applico con le dita prelevandone un pochino con un cucchiaino dal barattolo. Non vi preoccupate per la consistenza strana che sentirete sul viso, si toglie tutto perfettamente quando lo sciacquate con acqua tiepida. 
Solo un piccolo accorgimento: tiratevi su i capelli meglio che potete altrimenti se vi si appiccicano al viso sarà un po’ difficile sciacquarli a meno che dopo la maschera non li dobbiate lavare!!! 
Un ultimo utilizzo che ne faccio io (ma ce ne sarebbero molti altri!) è quello per il co-wash. Ve ne parlo solo molto brevemente ma dedicherò un post a parte per questo metodo di lavaggio dei capelli.
Metto la quantità di balsamo (che deve essere molto liquido) necessaria per i miei capelli in una scodellina, aggiungo uno o due cucchiai belli pieni di zucchero di canna e uno scarso di miele.
Massaggio sui capelli per almeno un quarto d’ora e sciacquo con abbondante acqua tiepida. Il miele darà un prezioso aiuto a far staccare dal cuoio capelluto lo sporco mitigando l’azione esfoliante dello zucchero di canna e idratando molto.
Spero che il post di oggi vi sia piaciuto e spero che vi servirà da spunto per documentarvi un po’ di più sulla miriade di usi del miele e dei prodotti di Madre Natura in generale.
Ciao Ciaoooo
Debby