acne, acquisti, biologico., brufoli, certificazioni, cosmetici naturali, Cosmetics, facial, Gel, haul, health, idratare, imperfezioni., impressioni, impurità., INCI, ingredienti, ingredienti chimici, lavoro, luglio, passione, pelle, pelle mista., pori, prodotti, prodotti ecologici, Senza categoria

Omorovicza Balancing Mosturizer – Review

Buongiorno tutti,

con la recensione di oggi voglio parlarvi di una crema che mi sta piacendo tantissimo. Dal titolo avrete sicuramente già visto di cosa si tratta.

Il brand in questione è Omorovicza e la sua particolarità è quella di inserire in tutti i suoi prodotti la preziosissima acqua termale Ungherese che a dire del brand e dell’antico impero ottomano aveva (o meglio ha) elevate proprietà curative per la pelle. Il concept devo dire la verità somiglia molto a quello che persegue anche Avené ma ad un price point completamente differente.

Infatti se non mi fossi trovata il formato da 30 ml all’interno della Beauty Box Lookfantastic di Marzo in occasione della festa della donna, non penso che in vita mia avrei mai speso 110 euro per provarla (per il formato da 50 ml). Sì, avete letto bene! Sono 110 euro per una crema da 50 ml, in proporzione il formato da 30 ml viene 66 euro ma veniamo alla presentazione della stessa.

omorovicza

La consistenza, devo ammetterlo, è davvero ben fatta! Leggera, effetto gel, si assorbe in fretta ed è proprio perfetta per chi ha la pelle mista/grassa o grassa.

La descrizione sul sito inglese dice in poche parole che è particolarmente adatta per ridurre le imperfezioni, lisciare rughettine e segni di espressione e per la diminuzione della produzione di sebo nell’arco della giornata che è quello stupido grassetto della pelle che a fine giornata ci fa sembrare una palla da discoteca oleosa (se avete la pelle mista/grassa, se avete la pelle secca questo post non fa per voi!) e che puntualmente si cerca di assorbire con blotting papers (cartine assorbi sebo) e una profusione di cipria come se piovesse!

La profumazione di questa crema è forse la caratteristica che io adoro maggiormente di questo prodotto. Un leggero sentore di lavanda, ben distinguibile ma non troppo persistente/invadente a meno che la lavanda vi faccia schifo… lì è un altro discorso! Io personalmente stravedo per la lavanda sia come profumo sia come proprietà della stessa. Applicare questa crema la sera per me è una goduria proprio perché sento questo profumo di lavanda piacevolissimo che io amo e che concilia anche il sonno.

Ultimo ma non ultimo il packaging è davvero carino, in vetro con tappo dosatore e tappino protettore in plastica trasparente. Il vetro è opaco satinato, molto liscio al tatto ed è abbastanza trasparente da consentire di vedere il quantitativo di prodotto all’interno della confezione ma non così trasparente da risultare “banale”.

Ma quindi vale la pena o no? vi starete chiedendo voi… la risposta è che secondo me a quel prezzo non ne vale la pena anche se riconosco che sia un prodotto ben fatto, probabilmente avrei speso volentieri 30 massimo 40 euro, massimo massimo 50, non di più! Sono convinta che un buon packaging, una buona ricerca nella formulazione e nel reperimento degli ingredienti, non faccia schizzare il prezzo a livelli così elevati anche se mettono l’acqua termale del lago incantato della foresta misteriosa nel bosco proibito nel regno di Molto Lontano!

Quindi se vi comprate due creme all’anno e vorreste mettervi via i soldi solo per provarla, ok è una scelta che spetta solo a voi, io personalmente sono certa che una volta finita non la ricomprerò mai più nonostante la mia recensione sul prodotto sia essenzialmente molto positiva.

Voi cosa ne pensate delle creme/prodotti per la cura del corpo di fascia alta? Siete certe che per gli ingredienti di pregio utilizzati, sia legittimo alzare il prezzo finale così tanto?

Debora

acquisti, agosto, base viso, best, blogger, collezioni., colore, colori, colors., compere, consiglio, Cosmetics, età, eyeshadow, eyeshadows, impressioni, INCI, ingredienti, Limited edition., make up, makeup, ombretti, online, opachi, ordine, ottima, palette, passione, pelle, pictures, pigmentazione, pigmento, pratici, pratico, review, Rossetti, Rossetto, Senza categoria, Sephora, Sephora italia, sopracciglia, trucchi, unghie, wavybrow

Anastasia Beverly Hills su Sephora Italia: cosa comprare?

 

Buongiorno, è passato un po’ dall’ultima volta che mi sono messa a scrivere qualcosa qui sul mio blog ma quale migliore occasione per parlarvi nel dettaglio di una delle palette che amo di più in assoluto se non quella del grande lancio del Brand Anastasia Beverly Hills anche su Sephora Italia (yaaaaaaaaaaaaaay). Nell’ultimo anno Sephora Italia ha fatto davvero incetta di Brand americani, una vera e propria scorpacciata non solo nel campo Makeup ma anche a livello di cura della pelle (penso a Origins da anni ormai sugli scaffali dei Beauty Store americani, Boscia, Patchology, Skinfood, PMD, PIXI, ecc ecc).

E io non potrei essere più felice di così (il mio conto in banca e il mio compagno molto meno ma da qualche parte bisognerà pur sacrificare XD).

Oggi quindi volevo parlavi un po’ del brand di cui sopra al titolone raccontandovelo anche con qualche immagine di una delle mie palette preferite del momento insieme alla Modern Renaissance ovviamente che però non è ancora così carina come quella che vedete in foto qui sotto perché l’ho usata talmente tanto che non era nelle condizioni migliori per posare >_<

Allora: questa qui sotto è la nuova Soft Glam, palette uscita un paio di mesi fa anche se potrei sbagliarmi e che io per paura che andasse esaurita ho acquistato direttamente sul sito di AnastasiaBeverlyHillsuk – qualche anno fa questo sito non c’era costringendo i più appassionati ad acquistare da quello Americano ufficiale con annesse imprecazioni di sorta per via delle tasse doganali da pagare e quell’assurda legge tutta italiana che se si acquistano più di 4 (E RIPETO QUATTRO) prodotti cosmetici fuori Europa è necessario dichiararli per uso aziendale oppure li bloccano alla dogana e li rimandano indietro senza possibilità di replica alcuna (o meglio dovreste compilare dei moduli a pagamento ma poi non è detto che vi accettino comunque il pacco).

Dette tutte queste cose relativamente noiose passiamo agli Swatches:

tutta

Io la trovo BELLISSIMA! Mediamente polverosa (un po’ di più gli opachi) ma gli shimmer hanno una buona dose di olio all’interno per fare in modo che non svolazzino troppo in giro. Per le tonalità Rose Pink, Sultry e Bronze se voglio che siano davvero spettacolari utilizzo la colla per glitter di NYX, vengono una bomba e ne basta davvero pochissima!

Sono 12 tonalità ad un prezzo di 49,90 euro sul sito Sephora Italia e per me li vale tutti.

Ecco la prima fila di colori un po’ più da vicino:

prima fila

Da sinistra a destra abbiamo:

Tempera: presente anche all’interno della Modern Renaissance, è un rosino super carino con delle luminescenze bianche perlate all’interno che si può usare su tutta la palpebra o come punto sotto l’arcata o nell’angolo interno dell’occhio;

Glistening: color pesca con luminescenze dorate e glitter dorati molto molto piccoli. È davvero bello perché non svolazza ovunque lasciandoti con niente sulla palpebra ma se proprio non volete rischiare, prelevatene un po’ con un pennello a setole piatte e spruzzatelo leggermente con un fissatore per il trucco (ad esempio Fix plus) ma anche acqua va benissimo.

Orange Soda: uno dei miei colori di transizione preferiti, Nabla ne aveva fatto uno abbastanza simile sempre super opaco che però ora sul sito non vedo più che si chiamava Peach Velvet.

Rose Pink: in questo caso la foto non rende al massimo questo bellissimo colore, ha una base rosa antico ma allo stesso tempo rosa classico con tantissimi riflessi glitter rosa e dorati e oro rosa, davvero stupendo vi consiglio di andarlo a vedere dal vivo in negozio se vi capita. (questo è uno di quei colori che applico dopo aver steso la colla per glitter per avere un effetto wow).

Sultry: Altro colore dai toni rosa e rosso violacei a base distintamente più calda e marroncina anche questo colore stupendo con bellissimi riflessi molto simili a quelli di cui sopra che applico allo stesso modo dopo aver steso la colla per glitter.

Bronze: Più che bronzo avrei chiamato questo colore oro puro, a vederlo nella paletta sembra quasi formato da piccoli pezzettini di foglia oro, neanche a dirlo sulla palpebra è davvero stupendo anche questo applicato con colla per glitter sotto è uno spettacolo.

Mulberry: particolarissimo questo terra di siena bruciata a base più scura (quasi marrone) fantastico su tutta la palpebra ma perfetto anche solo nell’angolo esterno dell’occhio per intensificare un trucco più basic o per rendere ancora più smoky un trucco carico.

Seconda fila:

seconda fila

Dusty Rose: Come dice il nome un rosi polveroso tendente al lilla fumo che per questo motivo si adatta un po’ a tutte le carnagioni nella piega dell’occhio come cole di transizione per trucchi dai toni più freddi

Fairy: Unico colore shimmer della seconda fila ha una base panna dorata con riflessi color pesca e oro molto carino su tutta la palpebra per un trucco soft o come illuminante sotto l’arcata sopraccigliare accompagnato ad un trucco piuttosto smoky e caldo (cercando comunque di non calcare troppo la mano sotto il sopracciglio)

Burnt orange: le condizioni in cui versa questo colore parlano da sole. Lo amo alla follia, penso sia perfetto come colore di transizione per i miei amatissimi trucchi dati toni caldi nella piega dell’occhio ma anche da solo sempre nella piega quando la mattina sono perennemente di fretta e cerco di sembrare carina anche senza fare il mascherone completo.

Sienna: anche questo colore molto bello e facile da sfumare anche se ovviamente va usato con cautela perché è moooolto pigmentato come tutti i colori (soprattutto opachi) di questa palette

Rustic: anche questo è un bellissimo colore davvero e probabilmente lo userei molto più spesso se non avessi un po’ di difficoltà a sfumarlo bene, va preso davvero poco per volta e sfumato molto bene con un pennello completamente asciutto altrimenti rischiate di creare macchie di colore. Unico ombretto di tutta la palette che mi ha creato questo “problemino” ma comunque molto pigmentato.

Cyprus Umber: Praticamente la versione più scura di Rustic anche questo è un bellissimo colore che non mi ha mai dato nessun problema dopo la stesura. Di solito lo uso nella parte inferiore dell’occhio da sfumare bene dopo aver steso sempre con un pennello da sfumatura a penna il colore Burnt Orange. Stupendo!

Noir: ultimo ma non ultimo finalmente troviamo un nero nelle palette di Anastasia, era da un po’ che non se ne vedeva uno (a parte all’interno della Prism dove troviamo Obsidian che però non mi sembra intenso come questo) molto molto bello comparabile al Blackout della Naked 2 di Urban Decay. Perfetto anche da usare come eyeliner.

Voto finale: 9/10 per quell’unico colore che si sfuma così così.

Ora veniamo agli altri prodottini che ho provato di Anastasia Beverly Hills:

  • Brow Gel: gel per sopracciglia trasparente che quando lo applicate potreste anche lanciarvi con il paracadute ma le vostra sopracciglia saranno impeccabili quando atterrete al suolo. Favoloso! Non si muove un pelo, ovviamente non è per quelle che vogliono sentire le sopracciglia morbide quando ci passano sopra il dito (€26,50);
  • Brow definer: la famosissima matita automatica per sopracciglia dalla forma “allungata” la seconda uscita dopo la più famosa sorella maggiore Brow Wiz: sinceramente preferisco la prima alla seconda mi sembra che duri di più e soprattutto riesco ad essere più precisa con la Brow Wiz (€27,50);
  • Brow Wiz: vasta gamma di colori e una punta sottilissima, io la adoro, avevo preso la Brow Definer solo per fare il confronto ma la Brow Wiz vince a mani basse per me (€25,50);
  • Contour Kit: Il color banana dentro questo kit è stato mio fidato complice per un sacco di trucchi, ci fissavo sistematicamente il correttore ogni volta che potevo e ho ordinato anche un refill per il kit che tuttora uso ogni tanto. Posso solo dire che non avendo mai testato a fondo altri kit per il contouring a parte quello di NYX anche quello molto valido, per questo per sfumabilità e versatilità rimane il migliore anche se devo dire che quello di Kat Von D l’ho provato una volta e sono rimasta senza parole (era perfetto!) (€48,50)

 

Bene ragazze con questo post è tutto io spero come sempre di esservi stata utile! Vi farete tentare dallo scrigno delle meraviglie di Anastasia Beverly Hills?

Fatemi sapere se acquistate qualcosa!

Un bacione

Debora

 

base viso, best, break out, brufoli, contorno occhi, cosmetici naturali, crema, crema viso, creme, delicati., detergente, esfoliante, esfoliazione, età, facial, fai da te, idratare, impacco, imperfezioni., impurità., INCI, made in italy, Maschera, maschere in tessuto, maschere viso, morbidezza, nutrimento, olii, olio, online, pelle, pelle mista., pigmentazione, pori, prodotti, prodotti ecologici, prodotto low cost., recensione, rimedio, rossori., rughe

Pelle secca e spenta dopo le feste? No problem: lo skin regiment in 5 step per una pelle sana e luminosa!

Buongiorno a tutti e buon 2018,

spero che abbiate passato delle buone feste fino ad ora e che abbiate potuto spenderle con le persone care, vi auguro innanzitutto uno splendido 2018, spero possa portarvi salute, serenità e gioia!

Vabeh, oltre alla gioia delle feste lo sappiamo poi come vanno a finire queste cose no? Già è inverno e fa freddo, c’è più smog, ci sono i caloriferi e non ci si espone al sole (quindi poca vitamina D) magari facciamo anche una vita più sedentaria ( perché mammachefreddochefafuorivogliorestaresuldivanoaguardareRapunzelconlacioccolatacalda) e poi dolci e pranzoni e cenoni con pandori a non finire e un po’ di alcol in più, insomma il nostro corpo e di conseguenza la nostra pelle ci chiedono entrambi pietà!

La pelle dopo tutta la pappardella di cui sopra appare di conseguenza ingrigita secca e spenta… cosa fare (a parte liminare la cioccolata calda e la Sacher della suocera?) ma ci sono qui io che vi spiego come fare e vi consiglio alcuni prodotti che mi stanno piacendo molto e che continuo a ricomprare!

  1. DETERGERE ADEGUATAMENTE: la pelle va detersa regolarmente mattina e sera anche se quel giorno non vi siete truccate con un prodotto delicato (meglio un detergente viso che non sia troppo schiumoso o anche a base oleosa) io ad esempio per struccarmi uso l’olio di cocco vergine estratto a freddo che compro al supermercato e poi rimuovo il grosso con una salvietta struccante, passo un dischetto di cotone con acqua micellare Garnier (quella classica con il tappo rosa) solo sugli occhi e poi lavo il viso con il Clarisonic (lo trovi qui) e un detergente sempre della Garnier (lo trovi qui)
  2. ESFOLIARE LA PELLE: se come me usate il Clarisonic ogni sera (o una qualsiasi spazzolina elettrica per la pulizia del viso), allora potrebbe andare bene anche solo quella però tenete conto che in alcuni punti del viso comunque si possono formare delle pellicine dovute a residui di brufoletti o imperfezioni quindi io uso una polverina di Sephora tanto carina che mischio semplicemente con un po’ d’acqua e forma una sorta di pastina esfoliante non troppo abrasiva con cui mi trovo molto bene se volete per un effetto più delicato potete anche mischiarla con un olietto vegetale che avete in casa io comunque sconsiglio olio di oliva e olio di mandorle dolci perché per me sono un po’ troppo pesanti. ((polverina esfoliante Sephora)
  3. MASCHERE VISO: le maschere viso in inverno servono molto di più rispetto all’estate che ve lo dico a fare, io una volta a settimana ne preparo una detossinante ma idratante con l’argilla verde che potete comprare a pochi euro nei supermercati bio oppure in erboristeria (ce l’ho da un paio d’anni e non sono arrivata nemmeno a metà confezione) io la preparo così:1 cucchiaio raso di argilla, 1 cucchiaino di olio di oliva, un cucchiaino di miele, un cucchiaino di acqua e un cucchiaino di succo di limone poi in ultimo due gocce di olio essenziale di lavanda e due gocce di olio essenziale di tea tree ( se non li avete fate pure senza) potete aggiustare i quantitativi man mano che la preparate, deve avere una consistenza liscia e cremosa, non troppo liquida in modo tale che non coli, lasciate in posa per circa 10 minuti e poi sciacquate con una spugnetta e acqua tiepida. Dopo la maschera all’argilla solitamente passo il tonico e applico un’altra maschera stavolta super idratante in tessuto della Garnier (io mi trovo molto bene con questa azzurra)
  4. CREME VISO: dall’inverno all’estate potrebbe occorrervi una crema diversa. Per le pelli miste/grasse in estate potreste uscire anche solo con una crema solare leggera non comedogenica invece anche in inverno è sempre necessario non uscire mai di casa senza magari utilizzandone una più ricca a seconda del vostro tipo di pelle. In generale una volta applicata la crema viso dovreste sentire una sensazione di comfort sulla pelle quindi niente pizzicori oppure sentire tirare ma nemmeno che sia troppo unta
  5. ALIMENTAZIONE: si lo so sono tediosa però è davvero importante reintegrare i liquidi persi perché tra prosecco, vino, moscato, vin santo e ammazzacaffè (tutte bevande che comunque sono molto zuccherate) rischiate la disidratazione quindi via libera a acqua in abbondanza e se siete freddolose o semplicemente vi piacciono gli infusi potete optare per le tisane che contengono finocchio che fanno bene al fegato e sgonfiano (naturalmente meglio se non zuccherate con niente neanche miele, stevia, fruttosio, glucosio, dietor ecc ecc ecc, NIENTE!). Non guasta anche frutta e verdura che contenga molta acqua, meglio la verdura cotta se avete problemi di intestino irritabile.

Un bacione a tutte e di nuovo un felice e sereno 2018 🙂

Per le eterne indecise sul proprio tipo di pelle vi lascio il link alla pagina dell’Estetista Cinica che vi spiega in base al vostro tipo di pelle qual è la beauty Routine più adatta a voi! clicca qui per la beauty routine cinica

base viso, compere, consiglio, coprente, coprenza, fondotinta, idratare, imperfezioni., INCI, ingredienti, l'oreal, made in italy, make up, makeup, maybelline, nude, opachi, ottima, passione, pelle, pelle mista., pori, pulizia, recensione, review, rimedio, Senza categoria

La base viso perfetta in 7 step! (no fuffa e consigli pratici)

Buongiorno a tutte,

lo so è da un po’ che non scrivo ma stavolta ho una scusa più che valida, mi sto dedicando in toto ad espandere il mio profilo Instagram che mi sta dando piccole grandi soddisfazioni (se non l’hai ancora visto ti lascio il link qui  ).

Detto ciò oggi con questo articolo, dato che è una cosa che mi chiedono in tante, volevo riepilogare i passaggi per la corretta applicazione dei prodotti per una base viso perfetta! Penso che potrebbe servire nel caso in cui in questo periodo dobbiate partecipare a feste natalizie, riunioni di famiglia, cene aziendali, cene tra amici, Capodanno o anche semplicemente un tè o un aperitivo con le amiche (insomma sbizzarritevi!).

Naturalmente come per tutto ciò che riguarda il vostro corpo, non esistono prodotti che agiscono miracolosamente, tenete conto però che se vi prendete cura del vostro corpo dall’interno avrete molta più probabilità di non necessitare di interventi “incisivi” dall’esterno anche con il passare del tempo. I consigli quindi sono sempre gli stessi:

  1. Bere molta acqua durante la giornata lontano dai pasti principali;
  2. alimentarsi in modo corretto in base alle esigenze del proprio organismo preferendo alimenti con cotture semplici, possibilmente verdura e frutta ad ogni pasto;
  3. fare attività fisica, quella di preferenza e che si adatti bene alle vostre esigenze fisiche, vi sconsiglio il fai da te se siete alle prime armi fatevi sempre seguire da un esperto (lo stesso discorso vale per l’alimentazione da seguire).

Ora passiamo ai veri e propri step da seguire per aumentare le performance della vostra base viso:

  1. Dopo una corretta detergenza del viso adatta al vostro tipo di pelle, dovreste anche utilizzare una crema che si adatti al vostro tipo di pelle quindi più ricca e di consistenza più corposa se avete la pelle secca e più leggera e di consistenza simil gel se avete la pelle da mista a grassa con tendenza a diventare oleosa durante la giornata;
  2. Una volta deterso il viso e applicati tutti i vostri prodotti idratanti (tonico, siero, contorno occhi e crema viso) lasciare che i prodotti si assorbano per almeno 20-30 minuti prima di applicare il fondotinta;
  3. Usate il primer solo dove serve! Se ad esempio volete ridurre l’apparenza di pori dilatati intorno al naso utilizzate il primer solo nella zona da trattare. In base al suo effetto il primer, soprattutto se opacizzante, va usato con parsimonia per evitare l’effetto maschera di cera! Se invece è un primer idratante potete spalmarlo (sempre con parsimonia) su tutto il viso;
  4. Scegliete il fondotinta in base alle esigenze della vostra pelle e in base all’effetto che vorreste ottenere, tenete sempre presente però che se vi piace l’effetto opaco e avete la pelle particolarmente secca potreste non riuscire a trovare facilmente un fondotinta con cui potete ottenere questo effetto senza che vi evidenzi le pellicine o che enfatizzi il senso di secchezza che sentite sulla pelle (I migliori fondotinta economici) ;
  5. Scegliete il vostro strumento di applicazione in base alle vostre preferenze, se scegliete il pennello io vi consiglio quelli tondi con setole sintetiche ad esempio il 102 della zoeva lo trovi qui che è a setole sintetiche. Le setole sintetiche in questo caso aiutano a non assorbire troppo prodotto sul pennello e a rilasciarlo direttamente sulla pelle in ogni caso preferisco di gran lunga l’applicazione con la spugnetta umida, la mia preferita in assoluto è la BeautyBlender la trovi qui ma dato che costa parecchio (circa 16 euro da Sephora) vi consiglio di provare quelle di H&M che costano 5 euro e sono comunque valide;
  6. Per fare in modo che il fondotinta duri il più a lungo possibile vi consiglio sempre di utilizzare una cipria leggera e  distribuitela sempre con parsimonia perché potrebbe creare un effetto maschera anche questa e magari aspettate 5 minuti tra l’applicazione del fondotinta e la stesura della cipria in modo tale che il fondotinta non sia troppo umido e la cipria non si depositi tutta in un posto, utilizzate un pennello non troppo denso per l’applicazione della cipria ad esempio un 96 di zoeva lo trovi qui;
  7. Come per tutta l’applicazione makeup ci vuole tempo e pazienza, vi consiglio se siete alle prime armi di prendervi del tempo per voi, per una buona base viso non bisogna avere fretta e assicurarsi che la base sia uniforme, quindi scegliete una stanza della vostra casa ben illuminata possibilmente da luce naturale e mettevi all’opera, ricordatevi di evitare di provare dei nuovi prodotti se avete un evento importante (colloqui di lavoro, esame all’università, cene ecc) perché non sapete come si comporteranno!

Detto ciò ricordate che il makeup è arte ma è anche divertimento e se il risultato finale non vi piace alla fine della giornata potete sempre pulire il viso e ricominciare da capo 😉

Un abbraccio e al prossimo post

Debora 🙂

acquisti, blogger, borse, brufoli, certificazioni, circolazione, contorno occhi, cool., crema viso, creme, detergente, economici, economico, esfoliazione, età, facial, garnier, haul, idratare, impressioni, INCI, ingredienti, liscio, maschere viso, miele, morbido, nutrimento, occhiaie, olii, olio, passione, pelle, pelle mista., prodotti, rughe, Senza categoria, skincare, viso, vitamina E

Skincare haul: acquisti dell’ultimo periodo!

Buongiorno a tutti!

Oggi volevo mostrarvi gli ultimi acquisti effettuati in questo periodo per quanto riguardo la skincare.

Mi piace molto curare la mia pelle, perché senza una cura adeguata non avrei una buona base per applicare tutti i miei tanto amati trucchi e trucchettini! 🙂

Questo prodotti ovviamente non fanno ancora parte della mia attuale skincare routine, li ho acquistati semplicemente per provarli incuriosita dalla confezione oppure perché ne avevo già sentito parlare bene.

IMG_2686

eccoli qui tutti insieme, vediamoli più nel dettaglio:

IMG_2689

Questi sono due detergenti viso che ho trovato molto interessanti uno è il gel detergente purificante senza sapone della Garnier di cui della stessa linea ho già provato il tonico all’acido salicilico per per pelli sensibili di cui sono rimasta molto soddisfatta perché purifica effettivamente senza seccare la pelle o irritarla, davvero ottimo, ho pensato quindi che anche provare il gel detergente fosse una buona scelta… non resta che aspettare e vedere se effettivamente lo è stata! 😉

La mousse olio della marca Sephora è stata davvero una sorpresa e non vedo l’ora di provarla, non ho preso la versione purificante perché andando incontro ai mesi più freddi ho pensato potesse essere una buona idea pensare a qualcosa di più lenitivo ed idratante che non seccasse la pelle, questa infatti contiene estratto di miele d’acacia.

IMG_2690

Ok… l’altro giorno entrando da Sephora non ho proprio potuto resistere quando ho visto la linea Origins in esposizione sugli scaffali ho avuto uno scintillio negli occhi, ho sentito parlare molto bene della gamma Originz quindi ho preso il contorno occhi e la crema per il viso energizzante, detto tra noi ho scelto queste due perché erano quelli che costavano meno (sempre costose comunque 29,50 euro e la crema viso costa 24 euro!!! O.O). Non ho bisogno di dirvi che non vedo l’ora di provare anche la combinazione di questi due vero?

IMG_2692

Si, ho 25 anni e forse è un po’ presto per la crema anti-rughe ma poi prevenire è meglio che curare no? 😉

Anche con questo post è tutto, spero di avervi ispirate per i vostri prossimi acquisti, ovviamente una volta provati con assiduità i nuovi prodotti scriverò recensioni complete e dettagliate.

Un abbraccio!

Debora 🙂

acquisti, aloe vera, crema, pelle, recensione, Senza categoria, viso

Pelle perfetta con i prodotti Phytorelax?

Buongiorno webbosi curiosi,

oggi voglio parlarvi di due prodotti Phytorelax che ho avuto modo di testare nelle ultime settimane.

Cenni storici: ( :D)

Sul Sito Ufficiale ovviamente puoi trovare tutte le informazioni disponibili sul brand ma giusto per fare un riassunto: Phytorelax nasce a partire dalla Fondazione Harbor negli anni ’90 con un unico prodotto, un’innovativa fiala per capelli. Negli anni 2000 nasce il vero e proprio brand: esce la loro famosa linea ai Fiori di Bach creata in collaborazione con esperti di medicina convenzionale e non convenzionale e da quel momento in poi il brand è cresciuto sempre di più aumentando la scala di distribuzione.

Di recente (parlo di circa un mesetto e mezzo fa) il marchio è uscito con 4 nuovissime linee biologiche:

  • Hydro Avena
  • Sebum Aloe Vera
  • Lux Lift Argan
  • Active Age Goji

Anche se avrei comprato tutto di tutte le linee in questione perché mi incuriosiscono davvero molto mi sono limitata (per il momento) a due prodotti della linea Sebum Aloe Vera: il Gel Detergente purificante viso e la crema gel normalizzante viso.

Ora il mio tipo di pelle potrebbe essere definito da normale a misto, ultimamente però la mia pelle tende di più ad essere secca.

Vediamo nel dettaglio i prodotti:

IMG_1672

Devo dire che sul packaging si sono impegnati molto, la crema sembra abbia una confezione più da profumeria.

IMG_1673

Scheda prodotto:

Crema si presenta con una consistenza molto leggera e fluida, appunto crema gel come descritto sulla confezione.

La profumazione è molto leggera, quasi inesistente ( o almeno io la percepisco molto poco) il che non è necessariamente un difetto, anzi le pelli più sensibili molto spesso soffrono di irritazione per la presenza di una fragranza troppo aggressiva all’interno di un cosmetico.

Il prezzo di preciso purtroppo non me lo ricordo ma credo di averla pagata attorno ai 13 euro.

La quantità di prodotto direi che è ragionevole per una crema di questo tipo si parla di 50 ml di prodotto, quindi non molto ma nemmeno troppo poco rispetto al prezzo.

INCI:

Aqua/Water/Eau, Aloe barbadensis leaf juice (*), Caprylic/capric triglyceride,
Zea mays (Corn) germ oil (*), Cellulose, Cetearyl alcohol, Glyceryl stearate, Cococaprylate,
Lysolecithin, Salix alba (Willow) bark extract, Sclerotium gum, Sodium lauroyl
glutamate, Stearic acid, Silica, Melaleuca viridiflora leaf oil, Mentha arvensis (Wild mint) leaf
oil, Melaleuca alternifolia (Tea Tree) leaf oil, Pullulan, Cananga odorata flower oil, Xanthan
gum, Sodium levulinate, Potassium sorbate, Parfum [Fragrance], Sodium dehydroacetate,
Lactic acid, Tocopherol, Citric acid, Sodium phytate, Limonene, Sodium benzoate,
Helianthus annuus (Sunflower) seed oil, Citronellol, Linalool, Geraniol, Citral.
*da agricoltura biologica – organically farmed (INCI ripreso dal Sito Ufficiale).

Opinioni:

Dico subito che non penso la ricomprerò! Purtroppo non mi piace come si assorbe sulla pelle del mio viso, nonostante faccia lo scrub due volte a settimana, dopo aver applicato un siero qualsiasi (a casa ho provato con 3 sieri diversi), una volta spalmata sulla pelle, ogni volta che credo si sia assorbita noto puntualmente che si formano una serie di piccole “bricioline” di crema e più strofino e più se ne fanno ma non voglio assolutamente buttarla perciò la sto usando sul decollete e devo dire che in quella zona non mi crea problemi. Sono comunque curiosa di provare le creme viso delle altre linee (mi incuriosisce molto quella all’Argan).

IMG_1674 (1)

Scheda prodotto:

Anche il gel detergente per il viso ha una consistenza molto leggera, fina che sembra quasi acquosa.

Anche in questo caso la profumazione non è aggressiva ma delicata e molto fresca anche se leggermente più accentuata di quella della crema, io lo uso sul Clarisonic e crea una piacevolissima leggera schiuma ma non troppa quindi non è assolutamente aggressivo sulla pelle.

… Purtroppo nemmeno per questo prodotto ricordo il prezzo (sorry!) però non penso di averlo pagato più di 8 euro.

In questo caso la quantità di prodotto è di 200 ml, anche qui siamo nello standard per un detergente viso.

INCI:

Aqua/Water/Eau, Aloe barbadensis leaf juice (*),
Sodium coco-sulfate, Cocamidopropyl betaine, Glycerin, Decyl
glucoside, Polyglyceryl-3 cocoate, Polyglyceryl-4 caprate,
Polyglyceryl-6 caprylate, Polyglyceryl-6 ricinoleate, Salix alba
(Willow) bark extract, Mentha arvensis (Wild mint) leaf oil,
Melaleuca viridiflora leaf oil, Cananga odorata flower oil, Melaleuca
alternifolia (Tea Tree) leaf oil, Sodium chloride, Sodium levulinate,
Lactic acid, Potassium sorbate, Parfum [Fragrance], Sodium
phytate, Limonene, Citric acid, Sodium benzoate, Citronellol,
Linalool.
*da agricoltura biologica – organically farmed (INCI ripreso dal sito ufficiale).

Opinioni:

Di questo prodotto mi piace soprattutto la consistenza, super leggera, pulisce benissimo il viso e lascia effettivamente una sensazione di freschezza senza seccare la pelle il che è molto positivo perché solitamente i prodotti detergenti per il viso che “dichiarano” di essere sebo regolatori formulati per la pelle mista e/o tendente a diventare grassa, sono troppo a aggressivi, questo prodotto non lo è assolutamente.

Tutte le linee Phytorelax possono essere acquistate negli store OVS e in altri stores dedicati. In ogni caso sul loro sito c’è lo Store Locator

Conclusioni:

In conclusione direi che i prodotti non sono affatto male, come già detto in questo post sono sicuramente curiosa di provarne altri magari da altre linee. Il detergente lo raccomando sicuramente mentre la crema per il mio tipo di pelle probabilmente non ha funzionato correttamente ma la vedo sicuramente meglio per una pelle con tendenza a diventare grassa più in fretta della mia.

Io spero di esservi stata utile e di avervi tenuto compagnia con questo post. 🙂

Ci vediamo al prossimo! 😀

Besitos

Debora

acquisti, aranciato, biologici, biologico., blogger, borse, certificazioni, confort, crema, creme, delicati., età, health, impressioni, INCI, ingredienti, morbidezza, nutrimento, ottima, pelle, pelle mista., siliconi, swatches, wow

RECENSIONE: LINEA PHYTORELAX MULTI VITAMIN A+C+E (Il ritorno)

Buongiorno, a tutte!

Sì, lo so! Sono mancata per un bel po’ ma… sono tornata e porto con me una recensione che spero possa farvi piacere. Non so se lo sapete (non credo) ma mi piace molto utilizzare sulla mia pelle cosmetici (per la cura del corpo/viso) ecc naturali. Per prepararci allla bella stagione e per disintossicarsi dagli eccessi delle feste passate e dall’inquinamento dell’inverno ecco la carica multivitaminica che ci serve!
Per naturali intendo che non contengano brutti conservanti, siliconi, parabeni, petrolati ecc e che abbiano almeno il 90% di ingredienti contenuti in INCI di derivazione naturale (per lo più olii e estratti vegetali) meglio se da coltivazioni biologiche e/o eco sostenibili (per non farsi mancare nulla! :P)

Detto ciò oggi come avrete intuito dal titolo voglio parlarvi della marca Phytorelax (trovate il sito qui) ed in particolare di tre prodotti della linea Multi vitaminica che ormai ho acquistato circa un mesetto e mezzo fa da OVS.

Chiedo già scusa in anticipo perché ho buttato lo scontrino e non mi ricordo i prezzi nel dettaglio ma posso darvi altre info utili sulla texture, stesura, effetti sulla pelle e tutte queste belle cosine.

Cominciamo dalle foto che sono sempre carine da vedere :)!

per maggiori info clicca sull’immagine!

Allora: sull’efficacia di questo siero sulle (eventuali) ruche non posso darvi grandi feedback perchè (per fortuna!) ancora non ne ho! hihi non odiatemi! Però posso dirvi che l’odore almeno per me non è stato particolarmente piacevole, lo trovo abbastanza idratante ma con una consistenza un po’ strana per essere un siero. Solitamente infatti il siero dovrebbe servire da preparazione alla crema per farla assorbire meglio invece questo ha una consistenza abbastanza ricca e quindi consiglio prima di farlo asciugare bene e poi di spalmare sopra un leggero strato di crema che poi vi mostro. Ne ho comunque apprezzato molto il packaging in quanto con questo tipo di distributore è molto più semplice mantenere inalterate le proprietà del contenuto.

Tra gli ingredienti troviamo il Tocoferolo che poi non è altro che la Vitamina E preziosissima per la pelle che tutto sommato e anche abbastanza in alta posizione nell’INCI quindi ne contiene abbastanza ed è un ingrediente che costa parecchio (l’ho molto apprezzato), poi troviamo succo di limone, succo d’arancia e succo di radice di carota quindi direi che le vitamine dichiarate ci sono tutte! 🙂

 

 

 

la consistenza del siero viso

Qui sopra trovate lo “swatch” del siero viso. Non so se si capisce ma la consistenza è abbastanza cremosa, non proprio sierosa (eheheh si così come la dico io si capisce sicuramente!).

Passiamo invece alla crema che per definizione dovrebbe essere più ricca di principi attivi e dovrebbe anche possedere una consistenza più corposa rispetto al siero.

Clicca sull’immagine per saperne di più!

Eccola qui in tutto il suo splendore! Etichetta praticamente identica a quella siero cambia solo il packaging che avrei preferito fosse con lo stesso dispenser del siero ma non fa niente. Ha un buonissimo profumo di agrumi e quando la applico con un massaggio leggero dal basso verso l’alto mi sembra anche che sia rassodante anche se non c’è scritto nella descrizione sul sito. In generale tutti i prodotti di questa linea dichiarano che dovrebbero essere illuminanti ed idratanti. In generale posso dire che trovo sia vero però non penso siano prodotti adatti a chi ha un tipo di pelle misto e/o grasso in quanto sono veramente molto idratanti e non “assorbono” la lucidità in eccesso durante la giornata. Se avete questo tipo di pelle non credo che siano particolarmente adatti a voi ma nulla vieta che se vi piace l’idea del complesso vitaminico li possiate provare.

 

lo swatch della crema

Ultima ma non ultima, la maschera per il viso. A tal proposito vorrei partire direttamente dalla descrizione che c’è sul loro sito e (vi allego anche il ink al sito sulla pagina della maschera): “La Maschera Multivitaminica è un concentrato di principi attivi vegetali e complessi multivitaminici che operano in azione combinata per eliminare le impurità cutanee della pelle e sollecitare il giusto equilibrio nel ricambio cellulare della pelle stanca, e segnata dal tempo. Riequilibra con un’azione delicata le pelli impure, libera i pori e aiuta a ritrovare il naturale splendore dell’incarnato.”

Sono d’accordo praticamente su tutto! Dovrebbe essere quindi una maschera purificante che non secca troppo la pelle ed in effetti è così, quando la rimuovo con una spugnetta per il rimuove il trucco bagnata con acqua tiepida è molto piacevole la successiva sensazione che sento sulla pelle che al tatto risulta subito più morbida, setosa e quasi più compatta, mi sembra che crei una sorta di effetto “tensore” non mi sento per niente la pelle che tira nonostante la massiccia quantità di argilla verde e bianca (probabilmente proprio perchè è stata integrata con l’argilla bianca che non secca la pelle) contiene inoltre olio di Babassu (si pronuncia Babassù), un olio molto particolare che deriva da una palma del Sud America a quanto pare è un olio molto emolliente che contrasta l’invecchiamento cutaneo, contiene poi olio di riso oltre al succo di radici di carota, succo di limone e succo d’arancia (che sono le famose tre vitamine di cui si parla sull’etichetta) e anche nella maschera troviamo il famoso (solo per me forse :D) Tocoferolo la vitamina E che oltre ad essere preziosa per la pelle consente di non inserire troppi conservanti nella maschera in quanto è un antiossidante naturale. Ultimo ingrediente che a mio avviso è molto apprezzato è l’ossido di zinco che è quello con cui si fanno le creme per i bimbi quando hanno le irritazioni da pannolino quindi inserita in una maschera dovrebbe calmare eventuali rossori dovuti a qualche brufoletto ed attenuare quelli già presenti (non aspettatevi miracoli, una maschera non vi farà mai sparire un brufolo all’istante dopo 10/15 minuti di posa! Però tutto aiuta un po’ se utilizzato con costanza!).

clicca sulla foto per saperne di più

La maschera ha una consistenza abbastanza fluida e morbida per essere una maschera all’argilla, dovuta senz’altro alla presenza di olietti e dello zinco, si stende bene, non cola e non pizzica quando ce l’avete sul viso, almeno per me dà solo una leggerissima sensazione di calore.

Che dire per tirare le conclusioni?

Mi sto trovando molto bene con tutti e tre i prodotti, penso che ne proverò altri della stessa linea, sto pensando alla crema corpo e all’acqua micellare anche per potenziare gli effetti della maschera, della crema e del siero viso. Tutti e tre i prodotti li ho comprati da OVS e sono certa di non aver speso più di 35 euro, mi sembra un prezzo ragionevole per tre prodotti con il 98% di ingredienti di origine naturale! 😛 Chiaramente non serve che vi dica (ma ve lo dico lo stesso!) che le vitamine e le creme è necessario e fondamentale soprattutto acquisirle con ciò che mangiamo e non solo cercare di spalmarle sul viso per compensare magari una mancanza d’acqua (lo so che non bevete tutta l’acqua che dovreste bere!!!) oppure per evitare di far apparire il viso spento dopo la sagra della finocchiona! La butto sul ridere per cercare di far capire che le creme veicolano per quanto poco e aiutano sicuramente – alcune più altre molto meno – a mantenere in buono stato l’equilibrio idrolipidico dello strato più superficiale del derma… traduzione: a mantenere idratata e con la giusta quota di olii e ph (leggermente acido) la nostra pelle.

 

Bene per questo articolo è tutto donne,

Besitos e alla prossima!

e Buona Pasqua 😀