Recensione Desert Dusk palette di HudaBeauty

Ciao a tutti! 🙂 come promesso ecco gli swatches nel dettaglio della Desert Dusk di Huda Beauty.

Come anticipavo nel video i colori sono tutti molto intensi compresi opachi, metallici e glitter pressati.

Desert-Dusk_palette

Questi sono tutti i colori opachi presenti nella palette:

Dal polso verso il gomito ci sono: Desert Sand, Musk, Eden,Amber, Oud, Amethyst, Saffron e Blazing.

Desert Sand lo uso sempre per fissare il primer sulla palpebra, ha una texture molto sottile e permette di fissare il primer senza rendere l’applicazione dei successivi ombretti “scivolosa” e polverosa.

Musk è l’unico colore opaco della palette dal sottotono freddo, forse avrei preferito che fosse un po’ più marroncino e non così grigio in modo tale da uniformarsi meglio con tutto il resto dei colori nella palette.

Eden è un altro dei miei opachi preferiti, lo uso praticamente sempre subito sopra la piega dell’occhio come colore di transizione per sfumare meglio tutti quelli che applico dopo, davvero carino perché anche questo si sfuma molto bene senza macchie di colore.

Amber colore marrone caldo quasi terra di siena bruciata, perfetto per intensificare Eden nella piega.

Oud penso che sia il colore più scuro nella palette, un marrone molto intenso e davvero bello. Nonostante l’intensità è molto facile da sfumare (ma lo sono tutti gli ombretti)

Amethist è l’unico colore che non è molto pigmentato e un po’ “granuloso” quasi, ho dovuto fare tre passate per farlo vedere bene, il vantaggio è che quando lo applicate sulla palpebra non è polveroso e quindi non cade sulla guancia e si sfuma molto bene.

Saffron anche questo stupendo, è la descrizione perfetta per questo colore zafferano super intenso.

Blazing a volte lo uso direttamente nella piega dell’occhio in maniera molto molto leggera e poi applico Angelic su tutta la palpebra per un look super naturale.

IMG_2724

Tutti i colori opachi di questa palette sono molto modulabili, più applicazioni eseguite più sono intensi, meno ne fate più l’effetto sarà naturale.

Passiamo ai colori metallici/satinati, scrivo così perché non so bene come definirli, sono una via di mezzo.

Il primo a partire dal polso verso il basso è:

Turkish Delight sono stupitissima dall’intensità di questo colore super metallizzato e pieno alla prima passata, perfetto se volete uno smokie carico.

Royal, se c’è un colore che devo scegliere in questa palette che forse mi piace leggermente meno degli altri è questo, non perché sia brutto ma perché mi aspettavo un sottotono più caldo e non così freddo, per il resto è comunque bellissimo.

Blood Moon: anche questo è un colore che uso molto spesso applicato su tutta la palpebra.

Cashmere, un color tortora chiaro metallizzato con riflessi dorati.

Angelic, colore delicato ma pieno alla prima passata perfetto se volete un look minimal con poco sforzo.

IMG_2723

Se volete come dicevo nel video potete utilizzare una colla per glitter per tutti gli ombretti che volete rendere ancora più intensi con zero fall out, anche se per questi non è obbligatorio secondo me.

Questi ultimi li ho swatchati tutti con una colla per glitter invece perché ritengo che per questi sia necessario. Sono più che altro ombretti top coat se li volete usare senza colla.

(sempre dal polso verso il basso)

Nefertiti, questo è molto glitteroso se usato senza colla ma sempre molto bello.

Twilight questo è in assoluto il colore della palette che preferisco, fa un effetto stupendo sull’occhio e ultimamente sono abbastanza fissata con gli ombretti duochrome dai sottotoni viola perlati.

Celestial che è molto simile a Nefertiti ma più pieno e intenso.

Angelic (lo swatchato due volte per farvi vedere la differenza tra base per glitter e primer normale).

Cosmic, questo non l’ho ancora usato sulla palpebra ma penso sia un bellissimo glitter pressato (perché non è un ombretto c’è proprio scritto sulla confezione).

IMG_2729

In generale adoro questa palette, penso sia stata un ottimo acquisto che rifarei perché adoro i colori caldi per tutte le stagioni e in generale penso che stiano bene un po’ a tutti.

Per chi non lo avesse visto lascio il link al mio primo video su YouTube dove vi mostro la palette: https://www.youtube.com/watch?v=CUcP0loLWmU

E voi? La comprereste? Ci state pensando?

Spero che le mie impressioni sulla palette e le descrizioni e swatches dei colori vi possano essere d’aiuto per un eventuale futuro acquisto se ci state pensando (o anche se non ci state ancora pensando!) 🙂

Un bacio e al prossimo post!

Debora

 

NABLA FREEDOMINATION: Swatches e tutorial

Ciao a tutti webbosi curiosi!

Oggi parliamo dell’ultima nata in casa Nabla ovvero la nuovissima collezione FREEDOMINATION uscita ufficialmente il 12 luglio.

Con questa collezione sono usciti 10 nuovi ombretti, 2 Dreamy Liquid Lipstick (uno dal finisci opaco e l’altro dal finish cromato/metallizzato), 2 blush, 1 terra, 1 illuminante, 4 nuovi Diva Crime (rossetti) con packaging in edizione super limitata, 2 Dazzle liner, la nuova Palette Liberty six e la new entry la Liberty four (con 4 alloggiamenti ombretti).

Insomma stavolta in casa Nabla si sono proprio sbizzarriti, più del solito e questa cosa mi piace molto.

Ma andiamo con ordine:

CONOSCIAMO L’AZIENDA:

Nabla Sito Ufficiale è un’azienda che fin dall’inizio si prefigge di essere aperta ad una filosofia chiara rispetto al proprio prodotto. Tutti i prodotti sono cruelty free e quasi tutti vegani, nessuno dei loro prodotti infatti contiene il carminio (tipica colorazione rossa ricavata da un piccolo insettino: la cocciniglia.) Gli unici che non sono vegani sono quelli che contengono c’era d’api ma lo potete capire dal simbolo del coniglietto in ogni scheda prodotto sul loro sito ufficiale.

A mio personale avviso Nabla non ha mai considerato i suoi fan come potenziali clienti, Nabla non segue una clientela, Nabla segue e cerca di ispirare ogni giorno ad essere ciò che si vuole essere anche uscendo da schemi canonici.

Trovate tutta la spiegazione della linea al video girato da Daniele Lorusso (in arte MrDanielMakeup) Art Director della compagnia.

MA COME SI PRESENTA LA COLLEZIONE?

Io personalmente ho acquistato tutti e 10 gli ombretti, la nuova palette personalizzabile che ha spazio per 4 ombretti refill e uno dei Dazzle Liner ma la collezione mi piace tutta e non escludo qualche altro acquisto. Vediamo com’è arrivato il pacco questa volta:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Devo dire che stavolta si sono davvero superati, non solo la presentazione della storia legata alla FREEDOMINATION (come avevano fatto per i Dreamy Matte Liquid Lipstick) scritta su un foglietto a mo’ di storia romanzata ma anche l’interno del cartoncino personalizzato con il tema realizzato per la collezione, ci mancava solo che fosse impregnata di profumo e poi sarebbe stato il top!!!

Vediamo nel dettaglio gli acquisti e gli swatches dei prodotti:

Ecco qui il mio bottino (ma quanto sono carine le nuove palette customizzabili), questa volta i prezzi dei singoli ombretti sono leggermente aumentati dall’ultima collezione ma a mio avviso per il finish ottenuto e per la qualità del prodotto, non mi è dispiaciuto. Adesso che sto scrivendo questo post, sul sito sono presenti ancora i prezzi in promozione lancio della collezione con tutti i vari Bundle ancora disponibili.

Vediamo il dettaglio:

Alchemy: Prezzo lancio €8,91 (prezzo intero €9,90)

Virgin Island: Prezzo lancio €8,91 (prezzo intero €9,90)

On the road: Prezzo lancio €5,85 (prezzo intero €6,50)

Millennium: Prezzo lancio €5,85 (prezzo intero €6,50)

Mystic: Prezzo lancio €5,85 (prezzo intero €6,50)

Freestyler: Prezzo lancio €5,85 (prezzo intero €6,50)

New Heaven: Prezzo lancio €7,11 (prezzo intero €7,90)

Lotus: Prezzo lancio €7,11 (prezzo intero €7,90)

Eresia: Prezzo lancio €7,11 (prezzo intero €7,90)

Blue Velvet: Prezzo lancio €7,11 (prezzo intero €7,90)

Dazzle liner nella colorazione Crystal: Prezzo lancio €10,71 (prezzo intero €11,90)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per fare gli swatches ho prima applicato sulla mano un po’ di Primer potion della Urban Decay, sia perchè volevo vedere come avrebbero reso i colori con il giusto supporto sia perché uso il primer abitualmente tutti i giorni in ogni caso e volevo mostrare la resa che si avvicinava di più sulla palpebra.

IMG_1603

Questi sono gli swatches dei colori opachi che mi hanno veramente sbalordita! Perché già di per loro sono una formulazione ostica da trattare e da pressare per una resa perfetta e poi anche perchè i viola sono ancora più difficili da realizzare. Colori pienissimi, stesura praticamente perfetta! Non mi è sembrato di notare eccessivo pulviscolo di colore, al tatto sono super soffici e applicati sulle palpebre si sfumano in un attimo.

Ovviamente mi sono piaciuti tantissimo anche i colori shimmer, i due più spettacolari sono sicuramente Virgin Island (che aspettavo con ansia di provare! 🙂 ) e Alchemy, che in molti (compresa la sottoscritta) sui social non hanno potuto fare a meno di notare che assomigliasse molto ad un altro ombretto refill che Nabla aveva prodotto per la precedente collezione di questo inverno ovvero Absinthe ma… giudicate voi:

img_1616.jpgimg_1617.jpg

La stessa osservazione è stata fatta anche per il colore Ludwig sempre della collezione invernale confrontandolo con il colore On the road. Sono sincera a prima vista non avendoli uno di fianco all’altro sembravano molto simili anche a me ma penso che le foto parlino chiare.

Absinthe è uno dei miei colori preferiti in assoluto con quella perlescenza violetta e cangiante appena percepibile ma chiaramente visibile sotto la luce naturale ma poi… è arrivato Alchemy e devo dire che lo ha forse un po’ scavalcato. Alchemy è ancora più vibrante e a differenza di Absinthe che ha un sottotono caldo e marroncino, Alchemy ha invece una tonalità di base sul rosino. Mi ricorda molto la coda di una sirena.

On the road è stupendo… ma Ludwig mi piace di più! non posso farci nulla! 🙂

Il Dazzle liner mi piace molto, anche se mi aspettavo che fosse più saturo di riflessi, Daniele nel suo video tutorial spiega che questa volta sono state scelte delle perle più fini. Il consiglio di Daniele è quello di fare una prima stesura di eyeliner, aspettare che si asciughi e poi ripassare per permettere al colore di essere più vibrante e di non spostare la perla alle successive passate. Io accetto il consiglio! 🙂

Infine il primo look che ho realizzato con questa collezione:

nella piega dell’occhio ho applicato Circle (sempre Nabla non in questa collezione ma nella linea permanente di Refill);

subito sotto ho steso Lotus;

nell’angolo più esterno all’attaccatura delle ciglia ho sfumato Eresia;

su tutta la palpebra mobile infine ho applicato Alchemy con il polpastrello per renderlo più intenso.

Che ve ne pare? 🙂

Bene webbosi, aspetto le vostre considerazioni su questa nuova collezione Nabla e a presto con un nuovo post!

Ciaoooo 🙂

Naked 2 Makeup Turorial

Buona sera a tutti oggi post sul mio primo Tutorial in assoluto su questo blog con la gentile collaborazione della mia amica Matilde che mi ha prestato il suo bel visino per questo post. 🙂 
Per questo trucco ho utilizzato solo ed esclusivamente la palette Naked 2 Della Urban Decay. Ormai penso ne abbiate sentito parlare tutti, io ce l’ho più o meno da un anno e la stra adoro! Se voglio realizzare un trucco per un’occasione speciale e andare sul sicuro, certamente è la mia migliore opzione, perché in due secondi riesco a decidere cosa fare, non esiste un abbinamento di colori che sia sbagliato in assoluto. 
Cominciamo. 
Come prima cosa su tutta la palpebra ho applicato il Primer Potion della Urban Decay, che serve ad evitare che l’ombretto si muova durante il giorno, che risulti più intenso e che si attacchi meglio rispetto alla palpebra senza nulla sotto come base. 
Lo sapevi?
Le Palette Naked della Urban Decay sono i prodotti più venduti in tutti i negozi Sephora del mondo!!
1) Nella Piega dell’occhio ho sfumato Tease come colore di transizione in modo tale da avere già una base neutra per sfumare i colori più intensi.
2) Come secondo passaggio ho stesso YDK (il mio preferito) sulla palpebra mobile all’esterno e all’interno dell’occhio lasciando libero uno spazio al centro della palpebra stessa.
3) In questo spazio ho steso poi Verve un color argenteo molto brillante per dare l’illusione di un occhio più grande. 
4) Ho ripreso il pennello da sfumatura con cui avevo applicato Tease nella piega e senza aggiungere altro prodotto ho sfumato nuovamente il bordo esterno dei colori per evitare che ci fosse uno stacco troppo netto tra gli stessi. 
5) Per intensificare la profondità dello sguardo ho fatto un mix tra i colori Busted (un marrone con riflessi prugna) e Blackout (ombretto nero opaco molto intenso). 
N.B.
Mi raccomando quando applicate questi colori sulla palpebra prelevatene sempre poco alla volta perché se mettete troppo nero tutto in una volta poi è difficilissimo da togliere (parlo soprattutto per esperienza personale) e rischiate di rovinare tutto il lavoro fatto finora.
6) Quindi con i colori più intensi un po’ per volta e ogni volta che li applicate sfumate con un pennello ampio da sfumatura. Come questo:
7) Per applicare il prodotto in modo che sia più intenso sulla palpebra invece avete bisogno di un pennello a setole piatte. Come questo: 
8) Per concludere ho tracciato una linea di eyeliner sottilissima e ho applicato 5 ciuffetti di ciglia finte singole della Essence su ogni occhio. abbondante mascara et Voilà.
Spero che questo post vi stato utile e che vi abbia tenuto compagnia. 
Un bacione Buona Serata e Buon Week End.