MASCHERE IN TESSUTO: QUALE SCEGLIERE?

Buongiorno a tutti!

Oggi vi voglio parlare di una mia relativamente recente fissazione: le maschere in tessuto! Anche se è un trend iniziato nei paesi asiatici ormai anche in Italia ne esistono di tutti i tipi e di tutte le marche. Uno dei primi negozi ad avere iniziato il trend nel nostro paese è stato Sephora infatti inizialmente compravo solo le loro maschere viso in tessuto.

Ne esistono di diversi tipi in base agli ingredienti anche se in realtà di base hanno tutte lo stesso INCI le maschere tra di loro differiscono di poco.

Dopo un po’, sempre da Sephora, hanno cominciato ad arrivare anche quelle del Dr. Brandt noto marchio di cosmesi Statunitense.

Ma perché di recente stanno spopolando? Perché tutti ne vanno pazzi?

Beh i motivi sono diversi e tutti validi:

  • non dovendo essere risciacquata dopo l’uso, i principi attivi del siero usato per “bagnarle” penetra meglio all’interno della pelle rispetto ad una maschera con risciacquo;
  • sono pratiche: le potete portare in viaggio ovunque e occupano meno spazio di quelle in tubetto;
  • possono essere usate tranquillamente in sostituzione del siero se lo avete finito o se vi scoccia usare il siero tutti i giorni;
  • il tessuto consente un comfort maggiore sul viso (almeno per una mia personale opinione) rispetto ad una maschera in tubetto e rischio di sporcare meno in giro!

Ci sono anche dei contro per quelle persone a cui piace usare di più una maschera in tubetto:

  • ovviamente c’è meno prodotto all’interno quindi a conti fatti in proporzione costano di più di una maschera classica da spalmare;
  • dopo l’uso alcune sono ancora parecchio bagnate e se non avete un cestino a portata di mano (ad esempio se volete utilizzarle in aereo mentre siete in volo) è un po’ problematico.

Detto ciò vediamo quali sono quelle che mi piacciono di più rispetto al prezzo e alla qualità degli ingredienti:

garnier hydra bomb

La Garnier Hydra Bomb per pelli da dissetare è quella che in assoluto uso di più di tutte le altre. Innanzitutto perché è quella che idrata maggiormente la mia pelle senza ungerla e/o appiccicarla e poi perché è anche quella che tra tutte quelle che ho provato costa meno. (Dipende da dove la acquistate ma va dai 2 euro fino a 2,50 euro). Sulle istruzioni c’è scritto di lasciarla in posa almeno 10/15 minuti, io a volte la lascio anche per 20 minuti perché essendo una maschera idratante che non ha bisogno di essere sciacquata non c’è il rischio che irriti la pelle.

dr jart

Le maschere del Dr. Jart+ le trovate in Italia credo solo da Sephora. Ne esistono di due tipi: quelle in tessuto e quelle in materiale Hydrogel che sono antitraspiranti e teoricamente non dovrebbero “lasciar scappare” i principi attivi del siero applicato e quindi agire più in profondità. Io ho provato solo quelle in tessuto, una è quella che vedete qui sopra che è a base di Niacinamide un ingrediente preziosissimo per purificare la pelle dalle imperfezioni causate dai brufoletti.

Un’altra che ho provato sempre della Dr. Jart+ è quella super idratante:

dr jart+ hydra solution

In generale sono maschere che mi piacciono molto però non le compro molto spesso perché continuano a piacermi di più quelle della Garnier e poi hanno un prezzo ben diverso da queste ultime. Infatti le Dr. Jart+ costano 5,90 euro per quelle in tessuto e 10,90 per quelle con siero in Hydrogel… una bella differenza!

sephora mask

Le maschere a marchio Sephora invece, che sono le prime in assoluto che ho provato, come vi dicevo, sono una via di mezzo per quanto riguarda il prezzo (costano 3,90 euro) però spesso Sephora le propone in cofanetti in cui ce ne sono da 5 a 10 a prezzo molto più conveniente, quindi se le provate e vi piacciono potete approfittare di queste offerte quando le trovate in negozio per risparmiare.

Come accennavo all’inizio, sono maschere abbastanza buone ma tra di loro gli ingredienti di base sono identici, cambia solo il “principio attivo” che è presente sulla confezione, quindi ad esempio quella nell’immagine contiene thé verde, quella alla rosa conterrà olio di rosa oppure acqua di rosa e così via ma mai in quantità super elevate quindi non troverete mai gli ingredienti dichiarati sul packaging ai primi posti nell’INCI ma comunque sono presenti.

A mio avviso rappresentano un buon compromesso se non vi recate spesso al supermercato o se preferite acquistare i vostri prodotti cosmetici in profumeria ma non volete spendere troppo per provare le maschere in tessuto. Comunque vale la pena di provarne almeno un paio!

too cool for school

Infine sempre per le maschere di marchi che ho visto solo da Sephora, ne ho provata una mentre ero in vacanza quest’estate della marca “too cool for school”, ne hanno di diversi tipi ma questa è in tessuto a base di ceramide e acqua di cocco. Il prezzo è di 4,90 euro e devo dire che sono rimasta molto soddisfatta. Infatti idrata molto anche se pizzica leggermente (potrebbe comunque essere stata solo una sensazione dovuta all’esposizione al sole però anche nelle istruzione c’è scritto che potrebbe leggermente pizzicare) la mia pelle alla fine del trattamento era molto idrata e anche rimpolpata e rassodata (mi sembra di averla lasciata in posa per una 20 di minuti). 

Tuttavia il prodotto che mi è piaciuto ancora di più di questo marchio sono stati i patch per gli occhi: 

too cool for school eyepach

Sempre all’acqua di cocco questi patch per gli occhi sono stati una vera e propria mamma dal cielo quando sono andata in vacanza, li ho applicati per 3 volte durante la settimana di vacanza per aiutare la distensione del contorno occhi dopo una giornata trascorsa al sole. Sono molto grandi quindi coprono anche parte delle guance e delle tempie cosa che mi piace molto. Il prezzo è di 4,50 euro che non è proprio economico però ne sono rimasta talmente soddisfatta che se non fossero sempre sold out ovunque ne comprerei una bella scorta!

Altre maschere che ho provato di recente ma che devo ancora testare per bene sono quelle con cui recentemente è uscita la Kiko:

maschera kiko

Finora ho provato solo quella che vedete nell’immagine che si chiama Girls’ Night Out. È in Hydrogel e devo dire che non mi è piaciuta particolarmente. Nonostante infatti l’Hydrogel sia comunque molto confortevole, non l’ho trovata particolarmente idratante nonostante l’abbia lasciata in posa per il tempo consigliato di 20 minuti, hanno un prezzo di 4,95 euro l’una e non so se la ricomprerò! In ogni caso proverò anche le altre e in caso aggiornerò questo post più avanti.

E a voi? Quale maschere in tessuto utilizzate se le avete mai provate e quali vi stanno piacendo maggiormente?

Un bacione e al prossimo post!

Debora

I migliori fondotinta economici (dal mio punto di vista)

Buongiorno a tutte,
in questi giorni stavo riguardando lo scomparto fondotinta del mio cassetto e pensavo a quali sono tra quelli che possiedo in questo momento i miei preferiti, quindi mi sono chiesta… perché non farne un post? Spero che vi possa aiutare magari nella scelta del prossimo fondotinta.

Cominciamo:

Il primo fondotinta di cui vi voglio parlare è il L’oreal 24H matte il mio è nella tonalità 24 Beige Dorè. Questo è un fondotinta che io A-D-O-R-O. L’ho comprato, ricomprato e ricomprato. È super coprente da subito e io consiglio di applicarlo con una spugnetta bagnata (Beautyblender e similari) perché è davvero super coprente e davvero super matte, almeno per la mia pelle. Non ho quasi mai bisogno di fissarlo con la cipria (io ho la pelle mista).

Lo uso solitamente in due modi: da solo )applicando però prima un primer idratante) con la spugnetta oppure lo mischio insieme ad un altro fondotinta che citerò subito dopo questo con una goccina di olio per il viso e in questo secondo caso lo applico con il pennello di Zoeva il 102 Silk finish (lo trovi qui ).

Assolutamente promosso anche perché se non sbaglio non costa più di 15 euro (dipende ovviamente da dove lo acquistate) io lo compro da tigotà e molto spesso hanno promozioni in negozio che lo rendono ancora più accessibile.

 

(credits to: Sephorazoeval’oreal)

Il secondo fondotinta di cui vi voglio parlare è stata una piacevole scoperta soprattutto per (come accennavo sopra) la funzione che assume quando lo mischio al primo.

Sto parlando del fondotinta EX1 (lo trovi qui) il mio è il numero 6.0. Il link che vi ho inserito vi rimanda al sito lookfantastic.com dove potete trovare tantissimi altri marchi a prezzi inferiori rispetto ai comuni prezzi di mercato. Ad esempio adesso questo fondotinta è in promo a 11,95€ anziché 14,95!

Questo fondotinta se usato da solo sulla mia pelle necessita di una base opacizzante e che appiani le imperfezioni, vado meglio ad applicarlo con un pennello a setole sintetiche rispetto alla spugnetta perché la texture è a metà tra la mousse e quello di l’oreal ma nonostante questo non ha per niente un finish opaco anzi, lo devo fissare abbastanza bene con la cipria e soprattutto per il mio tipo di pelle non lo uso quasi mai da solo in estate perché tende ad essere troppo idratante. Il mio è nella tonalità 6.0. La coprenza e medio/bassa ma stratificabile.

Il sito lookfantastic è abbastanza veloce nelle spedizioni, purtroppo sulle tonalità dovete orientarvi un po’ a naso nel senso che questo per me è leggermente troppo scuro anche se sul sito sono presenti delle tabelle che dovrebbero servire ad orientarsi un pochino.

Con eventuali promozioni potete acquistare una tonalità più chiara e una più scura in modo da poterle mescolare in caso nessuna delle due si adatti al vostro colorito.

fondotinta ex1

Credits to: lookfantastic.com

Il terzo fondotinta di cui vi voglio parlare per me è stata davvero una sorpresa in positivo!

È l’HD Liquid coverage Foundation di Catrice (lo trovi qui)

Mi ha stupita positivamente perché di solito non mi piacciono i fondotinta poco coprenti ma questo uniforma il colorito e dona un effetto di pelle levigata e vellutata. Essendo idratante (ma non appiccicoso) devo necessariamente applicare un primer antilucidità e che riempia i pori della pelle, lo applico poi con un pennello morbido a setole sintetiche perché è davvero molto liquido infatti ha l’applicatore con il contagocce. Forse mi troverò ancora meglio in inverno essendo un fondotinta idratante e io avendo la pelle mista in questo periodo devo ancora stare attenta a fissarlo bene con la cipria e a non toccarmi la faccia durante il giorno perché sicuramente non è NO-TRANSFER.

Ovviamente trattandosi di Catrice il prezzo è molto contenuto (circa 7 euro), unica nota dolente chiaramente sono le tonalità: solo 4 che fanno decisamente fatica ad adattarsi a tutti i tipi di pelle ma credo che sia il prezzo della convenienza!

Io ho la tonalità più scura la numero 04 che adesso che sono ancora un po’ abbronzata è ancora perfetta.

HD liquid coverage

Credits to: Catrice

Bene ragazze spero che questo breve post sui fondotinta economici vi abbia aiutato nella scelta del vostro a seconda del vostro tipo di pelle!

Quali sono i vostri fondotinta economici preferiti? Fatemi sapere nei vostri commenti che sono super curiosa!

Ciao al prossimo post! 🙂

 

CATRICE COSMETIC REVIEW: Sono validi?

Ciao a tutti!

Oggi parliamo di un marchio di cui non credo si parli abbastanza perché i prodotti costano poco ma sono davvero buoni. Ne ho qualcuno da mostrarvi e di ognuno farò una mini recensione, spero vi possa essere utile per i prossimi acquisti!

Conosciamo l’azienda:

Il marchi Catrice fa parte del gruppo Cosnova, il marchio tedesco è partito con il lancio del brand Essence nel 2002 in Germania che si proponeva di produrre prodotti cosmetici di qualità a prezzi super competitivi. Oggi la casa produttrice possiede tre marchi: Essence, Catrice e L.O.V. (che in Italia ancora non è presente o almeno non da quello che so).

Essence è il più amato dal target giovanissime ma è apprezzato anche dalle più grandi (trovi il sito qui)

Catrice invece si propone come marchio che riprende i prodotti seguendo le ultime tendenze in passerella riproponendo il tutto con formulazioni più economiche e packagin più minimal ma sempre accattivante, leggermente più costosa di Essence ma comunque super abbordabile! (trovi il sito qui)

Tutti i prodotti essence e catrice li potete trovare in piccoli stand che si trovano in genere nei negozi OVS oppure Lillapoi/Lillamoi oppure i prodotti Essence anche in qualche Scarpe&Scarpe se non in tutti, in ogni caso in entrambi i siti sono presenti gli store locator!

Ecco tutti i prodotti di cui sono in possesso della marca Catrice (smalti esclusi vorrei dedicare un post a parte per quelli fatemi sapere nei commenti!). 

IMG_1873 (1)

img_1874.jpg

Partiamo dalla base viso:

Prime and Fine Pore Refining anti-shine base prezzo 4,79 euro):

Faccio subito una premessa: non ho termini di paragone con altri brand più high end in campo primer (di profumeria) però vi posso dire che non mi dispiace affatto, fa quello che dice di fare sul packaging quindi mantiene il viso opaco lo rende decisamente più uniforme, rende meno visibili i pori e fa durare più a lungo la base, ho notato che quando non lo metto sento la differenza, mi trovo decisamente meglio con che senza.

Fondotinta hd liquid coverage (prezzo 7,99 euro):

Adoro questo fondotinta perchè è molto liquido ma fa un bellissimo effetto sulla pelle, copre e uniforma (chiaramente non ha una coprenza altissima ma nei giorni in cui lavoro lo uso molto volentieri). Inoltre pur essendo così liquido non rende il pennello troppo impiastricciato. Lo applico con un pennello di zoeva o real techniques ma uno qualsiasi da viso va benissimo purchè sia a setole sintetiche e con più setole rispetto ad un pennello per polveri ovviamente altrimenti vi assorbe troppo prodotto e sul viso dovete fare più passate. Ha un pratico dosatore contagocce e neanche il profumo mi dispiace! L’effetto sulla pelle è di aspetto sano, luminoso (ma non oleoso) e se lo fisso con una buona cipria (io uso la rcma no color powder che puoi trovare qui )non si muove, non si separa e non si lucida così facilmente (e io ho la pelle mista).

Correttore liquid camuflage (prezzo 3,99 euro):

Altro prodotto che sto amando davvero molto è il correttore. Non ha una coprenza elevatissima però ha una formulazione leggera che fa il suo dovere, io lo picchietto con la spugnetta Morphe Brushes (che puoi trovare qui ) bagnata e strizzata e lo fisso sempre con la cipria Rcma di cui sopra prelevandola con la spugnetta e pressando leggermente dove ho sfumato il correttore.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Passiamo agli occhi:

IMG_1856

The Precious Copper Palette (prezzo 5,69 euro):

Questa è una delle 4 palette uscite di recente (o per lo meno per me sono recenti). Sono tutte e quattro molto belle e io ho scelto la Precious Copper. Le altre sono The Essential, The Modern Matte e The nude blossom.

Mi trovo abbastanza bene con questa palette ma non è la mia preferita sarò sincera. La vedo indicata per le più giovani oppure per chi non vuole spendere troppo per una palette di profumeria, perché si riesce a creare un look molto naturale con i colori all’interno. I colori non sono super intensi, scrivono abbastanza bene però sono un pochino polverosi e sulla palpebra anche se sotto c’è un buon primer non durano moltissimo. Insomma la uso spesso quando voglio un look super naturale giusto per non lasciare la palpebra completamente “nuda”, penso che comunque il rapporto qualità/prezzo non sia male tutto sommato. Devo dire anche che non ho molte palette super low cost quindi non ho termini di paragone completamente formati. Se conoscete palette low cost che vale la pena di provare fatemelo sapere nei commenti sono super curiosa! 🙂

IMG_1858

Ecco gli swatches come potete vedere ( anche se la luce non è delle migliori!) non sono colori super pigmentati e sono piuttosto simili tra loro soprattutto i marroni, fanno comunque il loro dovere e ripeto il prezzo davvero non è male. (questi colori sono stati swatchati con il primer potion di urban decay).

Altri prodotti occhi:

IMG_1880

Catrice Made to stay longlasting eyeshadow:

Ormai ce l’ho da anni, è un ombretto fuori gamma che ormai non producono più. Nonostante ciò, non si è seccato, scrive ancora benissimo e dura tantissimo sulla palpebra senza bisogno della base. Ce l’ho davvero da anni… forse decisamente troppi ma devo dire la verità ci sono affezionata. L’ho preso ancora quando potevo comprare solo trucchi di marchi low cost e invece sognavo Urban Decay, Too Faced e company.

IMG_1883

Eccolo qui in tutto il suo splendore doratino/champagne applicato sulla mano senza base sotto e con un pennello essence per il correttore.

Liquid liner e khol kajal:

Adoro il liquid liner, è facile da applicare, la punta è flessibile al punto giusto e permette di tracciare linee precise super sottili o grosse, si asciuga in fretta ed è opaco, unica nota dolente: è talmente opaco che sembra quasi tendente al grigio. Però promosso.

I khol kajal… un po’ meno! Hanno una buona pigmentazione e scrivono in maniera non troppo morbida ma se applicati all’interno dell’occhio ahimè durano veramente poco! Tendono un pochino a sbavare! Io ho provato solo i colori 240 My dream of Caribbean e il numero 140 Chocwaves. Entrambi così così, non li ricomprerei.

IMG_1884

Ultimo ma non ultimo:

IMG_1879

Il velvet matte lip cream (prezzo 3,99 euro) anche questo non più disponibile, ho idea che fosse di un’edizione limitata, io ho scelto un rosso molto classico credendo che fosse un rossetto liquido che è tremendamente di moda ora.

Non è che non mi piaccia… è solo che non si asciuga opaco…. anzi non si asciuga proprio! Rimane così come lo vedete in foto. Non fraintendetemi è confortevole sulle labbra e si stende molto bene, il colore è abbastanza pieno, è la formula che non mi convince e non fa quello che di dichiara di dover fare. Mi piace ma non tanto quanto gli altri miei rossetti liquidi, se ci fosse ancora non lo ricomprerei!

E con questo rossetto ho concluso la mia review sui prodotti a marchio Catrice.

Riassumendo penso che in generale sia una buona marca soprattutto per quanto riguarda ovviamente il rapporto qualità/prezzo però come in tutto bisogna fare un po’ di attenzione perché non tutti i prodotti secondo me si adattano ad un utilizzo agevole per il consumatore medio, comunque c’è da dire che Cosnova si impegna moltissimo per realizzare prodotti a basso costo cercando di mantere l’innovazione del mercato high price in continua evoluzione.

Per questa recensione è tutto, aspetto come sempre i vostri commentini qua sotto su cosa ne pensate del marchio. Fatemi sapere se comprate volentieri Catrice e se c’è qualcosa di cui proprio non potreste fare a meno!

A presto!

Debora 🙂

TREND ALERT: SOPRACCIGLIA ONDULATE??

Dopo i mille trend alcuni davvero bizzarri nati su instagram come ad esempio fare il contouring utilizzando gli oggetti più strani come guida (cucchiai, coltelli, matite, forchette, soldi, libri ecc ecc.), glitter usati come correttori per le occhiaie oppure per camuffare il fatto che le ascelle non fossero state depilate a dovere, oppure ancora palloncini riempiti di sabbia/farina usati come beautyblender, coppette reggiseno in silicone usate per sfumare blush e highlighter adesso siori e siore, udite udite…

LE SOPRACCIGLIA ONDULATE!

Il tag è nuovo e la moda sta prendendo piede velocemente, si tratta di fissare le sopracciglia con appositi gel e/o lacca per capelli armandosi di scovolino per pettinarle nella forma ondulata c’è chi poi arricchisce il tutto con una bella dose di colore.

Declinate nel colore “naturale” delle sopracciglia oppure in ogni colore dell’arcobaleno:

21108039_1775707402722660_4633490751345393664_n
Pic by: @lipsonfire_

 

21148170_501405330220285_8109311155823968256_n
Pic by: @slayagebyjess
21147770_118188445573685_4534479097903972352_n
Pic by @glamour_by_gabriella

 

Sicuramente sono davvero d’effetto!

Secondo voi c’è chi le usa per andare al supermercato o è solo la moda del momento per accaparrarsi il like/follow su Instagram?

Andata sul portale e nella ricerca inserite il tag wavybrow per scoprire tutti i nuovi post, fatemi sapere cosa pensate di questo nuovo trend nei commenti e se lo provereste su di voi io ho idea che non sia così facile da ricreare… 😉

Un bacione

A presto!

Debora

 

Oggi vi racconto La Bottega di Gio

Ciao a tutti,

oggi vi voglio raccontare la mia esperienza con La Bottega di Gio

Sono infatti stata contattata un paio di settimane fa su Facebook dalla proprietaria di questo delizioso negozietto online (ma ne ha anche uno fisico carinissimo a Scicli).

Mi ha spiegato con passione di cosa si occupa, mi ha mandato un sacco di foto del suo carinissimo negozio che potete trovare anche sulla sua Pagina Facebook e mi ha gentilmente offerto la possibilità di usare un codice sconto.

La Bottega di Gio è un sito curato e di facile comprensione che rivende prodotti di marchi eco-biologici tra cui troviamo Antos cosmesi, Purobio Cosmetics, Biofficina Toscana, Neve Cosmetics ma anche Tangle Teezer e Konjac Sponge e molti molti altri: come non fare un ordine? 🙂

L’ordine l’ho effettuato mercoledì mattina e il pacco è arrivato con corriere GLS in due giorni! Sono rimasta poi davvero colpita da come è stato preparato il pacchetto… davvero stupendo!

IMG_1758

… Avete mai visto un pacchettino più bello? Fiorellini, farfalle, glitter, profumatissimo e coloratissimo.

Dentro tra l’altro ci sono due omaggi favolosi ossia il pastello occhi di Neve cosmetics di un bellissimo blu e lo smaltino bianco di Faby oltre a tre campioncini due di Purobio (una bbcream e un fondotinta) e l’altro è un bagnoschiuma della Saponaria più un dolcissimo bigliettino scritto da Gio che ho trovato aggiungesse un tocco personale e prezioso, ho apprezzato molto! ( ah tutti i pacchetti li fa il marito di Gio: Ignazio! Bravissimo e Complimenti!)

Questi sono tutti i prodotti che ho preso (non vi posso mostrare l’acqua aromatica alla lavanda di Antos perchè l’ho regalata alla mia mamma che aveva bisogno di un tonico viso ma posso dirvi che le sta piacendo tantissimo!)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Ho provato tutti i prodotti (e mi stanno piacendo tanto tutti!) tranne lo smaltino e la candela ma posso dirvi che la candela è profumatissima e non vedo l’ora di accenderla quando fuori farà un po’ più freschino perché io sono come al solito impaziente e l’ho presa al profumo di cannella speziata decisamente un po’ autunnale per il momento ahaha 🙂

In tutto ho speso solo poco più di 40 euro con il codice sconto e attualmente sul sito, dato che il negozio è chiuso, se ordinate prima del 24 agosto avete un buono sconto extra di 5 euro per ordini superiori a € 49,90 al checkout, i metodi di pagamento sono Paypal o contrassegno quindi comodissimo in entrambi i casi.

Inoltre sempre sul sito trovate ancora tantissimi prodottini scontati!

Ragazze io non posso non consigliarvi di andare sulla pagina Facebook (trovi il link più su!) e sul sito (sempre più su il link!) de La Bottega di Gio anche perché per qualsiasi info sul vostro ordine o sui prodotti lei risponde SEMPRE ed è gentilissima vi spiega tutto e monitora l’andamento delle spedizioni.

Raccomando davvero di passarci anche solo per dare un’occhiata al sito che è davvero bellissimo!

un bacione e a presto! 🙂

Kiko Limited edition Fall 2.0 collection: vale la pena?

Avendo lavorato per un periodo da Kiko come assistente alle vendite e, prima ancora, da cliente, ho sempre apprezzato le collezioni in edizione limitata (che finora sono state davvero tantissime) con cui esce periodicamente questo brand italiano.

Quando lavoravo in negozio ovviamente avevo l’occasione di vederle in anteprima con una sorta di newsletter interna ai retail che annunciava il nome della collezione, descriveva i singoli prodotti uno per uno, con un occhio di riguardo anche alle collezioni e/o sfilate a cui si ispira la limited edition. Per me era un sogno!

Nei negozi Kiko di recente è uscita la nuova Fall 2.0:

schermata per blog
credits to http://www.beautydea.it

Eccola qui in tutto il suo splendore blu ispirato alla città di Venezia e da Veneta doc non potrei esserne più contenta! Ancora una volta il packaging è stato creato con la collaborazione del designer Ross Lovegrove e il suo tocco inconfondibile si vede tutto.

La collezione questa volta è davvero vasta come potete vedere dall’immagine.

Io ho acquistato tre ombretti, un illuminante, il fondotinta, un eyeliner e una matita labbra… per ora! Per ora perchè gli ombretti sono talmente belli e particolari che non penso riuscirò a farmi sfuggire gli altri colori!

I prodotti sono talmente tanti che nella foto di cui sopra non ci stanno nemmeno tutte le tonalità!

Ma veniamo a noi:

Questo è il fondotinta!

La quantità di prodotto è di 25 ml, per farvi capire un fondotinta standard normalmente ne ha sempre 30 quindi un po’ meno di un fondo “normale”.

Il prezzo è di 19,95 euro quindi forse è un pochino alto per essere un fondotinta della Kiko ma dobbiamo tenere presente che è un’edizione limitata e che al suo interno ha anche un pennellino per l’applicazione.

Ha un PAO di 12 mesi di durata dall’apertura. Sono disponibili 8 referenze colore che vi consiglio di verificare in negozio se potete.

Quello che mi ha attirato di più di questo prodotto (oltre al packaging che secondo me è innegabilmente bello con il vetro satinato e il tappo blu) è stata la texture, sul sito la descrivono un po’ come una mousse cremosa e sono d’accordo, sembra quasi che sia stato montato.

La prima volta che l’ho provato non mi ha fatto impazzire ma le condizioni della mia pelle non erano delle migliori, sto notando che ultimamente ho quasi sempre la necessità di applicare un primer prima del fondotinta (io uso quello della Catrice anti lucidità), una volta applicato il primer e fatto vari trattamenti per rendere più liscia la pelle del viso mi sta piacendo tantissimo. Io però lo applico con la spungnetta di Morphe perchè ho provato con il pennello ma da subito non mi è piaciuto, non so se dipende dal fatto che quel fondotinta non è adatto da applicare con il pennello oppure perché è il pennello che proprio non va bene, sta di fatto che mi è sembrato molto disomogeneo la prima volta tant’è che lo stavo per abbandonare senza seconde chance ma mi hanno convinto a riprovarlo e ora mi piace davvero un sacco, sulla pelle infatti crea un effetto impeccabile, opaco ma che non tira assolutamente la pelle e non va nemmeno nelle pieghette, su di me non si lucida ma io ultimamente ho la tendenza ad avere la pelle leggermente secca non so come si potrebbe comportare su una pelle mista e/o grassa.

Non ha un profumo fastidioso per quanto mi riguarda, non è appiccicoso sulla pelle però vi consiglio di applicarlo dopo aver aspettato almeno 20 minuti da quando avete applicato la crema.

IMG_5225
Questo è il Warm Beige 30

Passiamo agli ombretti un altro prodotto che adoro:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questi sono il numero 01 Over The Taupe, lo 04 Purple Mind e lo 05 Blue Memory, come vedete dalle foto hanno tutti una texture particolarissima sembrano quasi di velluto un po’ scopiazzati da degli ombretti mac che erano usciti un po’ di tempo fa con una collezione che non sono proprio sicura sia stata un’edizione limitata perché sul loro sito li ho trovati ancora ( li trovi qui ). Però devo dire che sono proprio stranissimi è bellissimi. Stranissimi perché con le dita se li swatchate non sono per niente belli, non rilasciano pigmento e sono quasi polverosi… ma con un pennello a lingua di gatto sono super pigmentati e rilasciano un colore quasi metallizzato! Io per applicarli uso il pennello cream shader della Zoeva e hanno zero fall out. Zero.

Ogni confezione contiene 0,7 grammi di prodotto quindi meno di un grammo.

Il prezzo è di 12,95 euro e hanno un PAO di 36 mesi dall’apertura quindi durano parecchio. Li adoro e spero che Kiko consideri di introdurli nella collezione permanente, attualmente sono disponibili 6 colori.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altro prodotto che mi sta piacendo molto è l’illuminante, sono usciti con due colori, uno più dorato e uno rosa/dorato che forse è un po’ più bello di quello che ho preso.

Il packaging anche qui Royal Blue, stupendo e molto chic, è anche bellissimo da portare nella borsetta!

Questo è un illuminante cotto nel senso che il prodotto viene letteralmente cotto all’interno di forni per ottenere una texture vellutata e setosa. Effettivamente è molto bello ma forse leggermente polveroso. Non è un illuminante super intenso ma è sicuramente modulabile, a seconda dell’effetto che volete lo potete tranquillamente stratificare e può diventare davvero intenso!

Il prezzo è di 13,95 euro e al suo interno ci sono 3,5 grammi di prodotto con un PAO che dura 18 mesi dall’apertura. Disponibile in due colori quello che vedete in foto è lo 01 Gold in Progress e l’altro è lo 02 Steps to Modern.

Ci tenevo a fare una precisazione: l’illuminante Gold in Progress assomiglia molto all’ombretto Kiko della linea Water Eyeshadow nel numero 208:

IMG_5247

anche se come texture per il viso preferisco l’illuminante sono obiettivamente molto simili, quindi se volete acquistare l’illuminante magari guardate prima tra i vostri ombretti kiko e potreste trovare il 208!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altri due prodotti mi piacciono molto ma che non ho ancora avuto modo di testare per bene sono la matita labbra col grigio/prugna e l’eyeliner color grigio metallizzato, entrambi scriventi e pigmentati.

La matita labbra fa parte di una serie di 6 tonalità abbinate alle 6 corrispondenti tonalità dei rossetti. Se ci fosse stato il corrispondente colore del rossetto l’avrei preso sicuramente perché un colore molto particolare che non si trova ancora così facilmente in Italia e che ho la sensazione che questo autunno/inverno sarà particolarmente apprezzato.

Il prezzo della matita labbra è di 5,95 euro e io ho il colore 05 Iris in my Mind.

Contiene 1 grammo di prodotto circa e ha un PAO di di 36 mesi.

Quello che vedete sotto la matita labbra invece è uno dei loro eyeliner, sempre usciti con la collezione in questione, è il numero 04 Steel Core il cui prezzo è di 8,95 euro.

Il quantitativo di prodotto è di 3 grammi con un PAO di 6 mesi.

Spero come sempre che le mie considerazioni sulla collezione vi siano state utili per un prossimo acquisto.

E voi? Avete già provato qualcosa della collezione? Pensate che valga la pena acquistare qualche prodottino? Fatemelo sapere nei commenti qui sotto! Li leggo sempre molto volentieri!

Grazie

Al prossimo post! 🙂

 

 10 Rossetti preferiti per il periodo estivo

Sono una di quelle ragazze che prima di uscire di casa sceglie con cura il rossetto da mettere ma che vuole anche qualcosa di comodo da indossare per tutti i giorni e poi puntualmente lo lancia nella borsa (che se siete come me c’è dentro la vostra casa e potreste andare solo con quella in Africa a fare un safari per trenta giorni senza battere ciglio!) per poi, una volta svanito il rossetto durante la serata/giornata non ha voglia di mettersi a rovistare per cercarlo e finisce per mettere quello del giorno prima, anche lui sciagurato lanciato senza troppe cerimonie nella borsa/valigia!

In tutto questo c’è di buono che nella mia borsa nel giro di 10 giorni si sono accumulati… 10 rossetti e mi sono accorta ripescandoli che sono quelli che per l’estate adoro di più, quindi… ne ho fatto un post! (ma va? sennò non eravamo qui a parlarne! :P)

Partiamo subito allora:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo è stato il mio primo rossetto Mac si chiama Creme Cup (e anche l’unico che ho a dire la verità) lo adoro letteralmente, è un cream sheen, non è proprio super omogeneo nella stesura quindi lo stendo e poi lo picchietto delicatamente con le dita!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo invece molto più economico è un rossettino della Kiko della linea Smart Fusion Lipstick è il 304 a € 3,95 l’uno, questo a differenza del precedente della Mac è super idratante e un po’ meno coprente, lo uso spesso al lavoro quando la mattina sono di fretta e non ho avuto tempo di mettermi il rossetto e quindi rovisto nella borsa per pescare il primo che capita!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altro rossettino Kiko sempre della stessa linea del precedente è il numero 343 questo decisamente più scuro come potete vedere applicato sulle labbra (tenete conto che le mie labbra di partenza sono molto chiare) anche questo super confortevole e come tutti i rossetti kiko hanno un profumo vanigliato molto buono! (anche questo lo uso per il lavoro per lo stesso motivo di cui sopra 😛 )

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo è uno dei miei rossetti preferiti in ASSOLUTO non solo per il periodo estivo! Ha una formula e una scrivenza pazzesche è Bye Bye Birdie di Nabla nel suo packaging natalizio che se non erro sul sito nabla è esaurito ma lo trovate nella confezione normale tranquille! È un colore in assoluto da provare e che consiglio a tutte. La formula è super confortevole sulle labbra e dura tantissimo come se fosse un rossetto liquido, tra l’altro è quasi no-transfer e non capisco come abbiano fatto a produrre una formulazione del genere!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Marca americana che però adesso si trova facilmente anche in Italia, infatti è da poco approdata da Sephora: HudaBeauty. Huda Kattan è una popolarissima makeup artist americana che ha intrapreso la strada imprenditoriale non molti anni fa raggiungendo successi strepitosi. Adoro i suoi rossetti liquidi opachi e questo si chiama Venus, uno dei miei colori preferiti neanche a dirlo mi piacciono i nudes ma non lo avevate capito vero? (ha anche una linea metallizzata), durano tantissimo sulle mie labbra, sono abbastanza confortevoli, non sbavano e sanno un buonissimo profumo, in questa foto non lo vedete in tutto il loro splendore perchè le mie labbra stavano già cominciando un po’ a seccarsi dopo un po’ di swatches.  Questo è la versione mini (sono in totale 4 kit da 4 rossetti liquidi ciascuno comprati su CultBeauty quando ancora non erano disponibili in Italia) che trovo comodissimo da mettere in borsa… strano! 😀

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ok… lo ammetto…. è moooolto simile al precedente dalle foto, in realtà è totalmente diverso, giuro! Questo è un altro rossettino HudaBeauty (sul sito di Sephora li trovi qui e non sono proprio economici lo ammetto!) si chiama Trendsetter ed è leggermente più marroncino di Venus. Basta! Non ho nient’altro da dire, bellissimo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Altro preferito per tutte le stagioni e ammetto che la formula e la stesura mi piacciono leggermente di più rispetto a quelli di Huda Beauty è Lolita di Kat Von D, quanto amo questo rossetto!!! Si asciuga in fretta si stende fantasticamente e dura tantissimo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un altro rossettino di Nabla ma stavolta parliamo della linea Dreamy Matte Liquid Lipstick, quindi un rossetto liquido. Apprezzo la formula e la stesura ma devo dire che preferisco in linea di massima Huda Beauty e Kat Von D, perché questo rossetto se non avete le labbra belle idratate e “polpose” tende a segnare le pieghette un pochettino, quello che mi fa impazzire è il colore!!!! Fantastico, il nome è proprio azzeccatissimo!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo è un altro rossetto strepitoso è uno dei rossetti liquidi della marca Sephora il numero 03 che sono stati recentemente riformulati e sono disponibili ben 44 referenze colore, c’è davvero l’imbarazzo della scelta e sono tutti bellissimi, online sul loro Sito Ufficiale trovate anche colori in esclusiva web, ad esempio un bellissimo azzurro Tiffany il numero 31 Siren Song. Vi lascio anche il link ad un video di YouTube dove vi fanno vedere gli Swatches qui

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ultimo ma di certo non in ordine di importanza. Questo è Heartbreaker di Huda Beauty!!! Forse il mio rossetto liquido rosso preferito (ne avrei anche uno di Wycon che è uscito credo ormai l’estate scorsa con un edizione limitata che era sensazionale ma purtroppo era appunto L.E. e quindi ho preferito non mostrarlo!).

Vi inserisco anche una foto dove lo vedete meglio sulle mie labbra:


 Come al solito ragazze spero di esservi stata utile e al prossimo post! 

😘😘

Pelle perfetta con i prodotti Phytorelax?

Buongiorno webbosi curiosi,

oggi voglio parlarvi di due prodotti Phytorelax che ho avuto modo di testare nelle ultime settimane.

Cenni storici: ( :D)

Sul Sito Ufficiale ovviamente puoi trovare tutte le informazioni disponibili sul brand ma giusto per fare un riassunto: Phytorelax nasce a partire dalla Fondazione Harbor negli anni ’90 con un unico prodotto, un’innovativa fiala per capelli. Negli anni 2000 nasce il vero e proprio brand: esce la loro famosa linea ai Fiori di Bach creata in collaborazione con esperti di medicina convenzionale e non convenzionale e da quel momento in poi il brand è cresciuto sempre di più aumentando la scala di distribuzione.

Di recente (parlo di circa un mesetto e mezzo fa) il marchio è uscito con 4 nuovissime linee biologiche:

  • Hydro Avena
  • Sebum Aloe Vera
  • Lux Lift Argan
  • Active Age Goji

Anche se avrei comprato tutto di tutte le linee in questione perché mi incuriosiscono davvero molto mi sono limitata (per il momento) a due prodotti della linea Sebum Aloe Vera: il Gel Detergente purificante viso e la crema gel normalizzante viso.

Ora il mio tipo di pelle potrebbe essere definito da normale a misto, ultimamente però la mia pelle tende di più ad essere secca.

Vediamo nel dettaglio i prodotti:

IMG_1672

Devo dire che sul packaging si sono impegnati molto, la crema sembra abbia una confezione più da profumeria.

IMG_1673

Scheda prodotto:

Crema si presenta con una consistenza molto leggera e fluida, appunto crema gel come descritto sulla confezione.

La profumazione è molto leggera, quasi inesistente ( o almeno io la percepisco molto poco) il che non è necessariamente un difetto, anzi le pelli più sensibili molto spesso soffrono di irritazione per la presenza di una fragranza troppo aggressiva all’interno di un cosmetico.

Il prezzo di preciso purtroppo non me lo ricordo ma credo di averla pagata attorno ai 13 euro.

La quantità di prodotto direi che è ragionevole per una crema di questo tipo si parla di 50 ml di prodotto, quindi non molto ma nemmeno troppo poco rispetto al prezzo.

INCI:

Aqua/Water/Eau, Aloe barbadensis leaf juice (*), Caprylic/capric triglyceride,
Zea mays (Corn) germ oil (*), Cellulose, Cetearyl alcohol, Glyceryl stearate, Cococaprylate,
Lysolecithin, Salix alba (Willow) bark extract, Sclerotium gum, Sodium lauroyl
glutamate, Stearic acid, Silica, Melaleuca viridiflora leaf oil, Mentha arvensis (Wild mint) leaf
oil, Melaleuca alternifolia (Tea Tree) leaf oil, Pullulan, Cananga odorata flower oil, Xanthan
gum, Sodium levulinate, Potassium sorbate, Parfum [Fragrance], Sodium dehydroacetate,
Lactic acid, Tocopherol, Citric acid, Sodium phytate, Limonene, Sodium benzoate,
Helianthus annuus (Sunflower) seed oil, Citronellol, Linalool, Geraniol, Citral.
*da agricoltura biologica – organically farmed (INCI ripreso dal Sito Ufficiale).

Opinioni:

Dico subito che non penso la ricomprerò! Purtroppo non mi piace come si assorbe sulla pelle del mio viso, nonostante faccia lo scrub due volte a settimana, dopo aver applicato un siero qualsiasi (a casa ho provato con 3 sieri diversi), una volta spalmata sulla pelle, ogni volta che credo si sia assorbita noto puntualmente che si formano una serie di piccole “bricioline” di crema e più strofino e più se ne fanno ma non voglio assolutamente buttarla perciò la sto usando sul decollete e devo dire che in quella zona non mi crea problemi. Sono comunque curiosa di provare le creme viso delle altre linee (mi incuriosisce molto quella all’Argan).

IMG_1674 (1)

Scheda prodotto:

Anche il gel detergente per il viso ha una consistenza molto leggera, fina che sembra quasi acquosa.

Anche in questo caso la profumazione non è aggressiva ma delicata e molto fresca anche se leggermente più accentuata di quella della crema, io lo uso sul Clarisonic e crea una piacevolissima leggera schiuma ma non troppa quindi non è assolutamente aggressivo sulla pelle.

… Purtroppo nemmeno per questo prodotto ricordo il prezzo (sorry!) però non penso di averlo pagato più di 8 euro.

In questo caso la quantità di prodotto è di 200 ml, anche qui siamo nello standard per un detergente viso.

INCI:

Aqua/Water/Eau, Aloe barbadensis leaf juice (*),
Sodium coco-sulfate, Cocamidopropyl betaine, Glycerin, Decyl
glucoside, Polyglyceryl-3 cocoate, Polyglyceryl-4 caprate,
Polyglyceryl-6 caprylate, Polyglyceryl-6 ricinoleate, Salix alba
(Willow) bark extract, Mentha arvensis (Wild mint) leaf oil,
Melaleuca viridiflora leaf oil, Cananga odorata flower oil, Melaleuca
alternifolia (Tea Tree) leaf oil, Sodium chloride, Sodium levulinate,
Lactic acid, Potassium sorbate, Parfum [Fragrance], Sodium
phytate, Limonene, Citric acid, Sodium benzoate, Citronellol,
Linalool.
*da agricoltura biologica – organically farmed (INCI ripreso dal sito ufficiale).

Opinioni:

Di questo prodotto mi piace soprattutto la consistenza, super leggera, pulisce benissimo il viso e lascia effettivamente una sensazione di freschezza senza seccare la pelle il che è molto positivo perché solitamente i prodotti detergenti per il viso che “dichiarano” di essere sebo regolatori formulati per la pelle mista e/o tendente a diventare grassa, sono troppo a aggressivi, questo prodotto non lo è assolutamente.

Tutte le linee Phytorelax possono essere acquistate negli store OVS e in altri stores dedicati. In ogni caso sul loro sito c’è lo Store Locator

Conclusioni:

In conclusione direi che i prodotti non sono affatto male, come già detto in questo post sono sicuramente curiosa di provarne altri magari da altre linee. Il detergente lo raccomando sicuramente mentre la crema per il mio tipo di pelle probabilmente non ha funzionato correttamente ma la vedo sicuramente meglio per una pelle con tendenza a diventare grassa più in fretta della mia.

Io spero di esservi stata utile e di avervi tenuto compagnia con questo post. 🙂

Ci vediamo al prossimo! 😀

Besitos

Debora

Cosa puoi fare con le Raccolte di Instagram?

Ciao a tutti webbosi curiosi! 🙂

Oggi vi voglio parlare del modo che ho trovato per organizzare tutte le Raccolte di Instagram come una sorta di Personal Planner! Essendo appassionata di cartoleria e cancelleria compro regolarmente, colori, matite, pennarelli, quadernetti, To do list, ho un’agenda Kikki.k e chi più ne ha più ne metta, il tutto all’insegna dell’organizzazione mentale.

Inutile dire che le immagini e i video su Instagram scorrono a fiumi, alcuni video e alcune fotografie sono davvero bellissime e pertanto personalmente, salvo spesso nelle raccolte quelle che secondo me valgono la pena di essere “classificate” per poterle poi consultare quando ne ho bisogno.

La cosa bella di questo metodo è che, una volta salvate premendo sull’apposito simbolino del salvataggio subito sotto il post, una volta che andiamo a ripescarle vedremo proprio il post della foto, rileggendo tutti gli eventuali commenti interessanti, i tag collegati alle foto e la possibilità di “tappare” sull’autore del post per ricollegarci immediatamente al suo profilo.

Per una patita dei trucchi come me queste raccolte mi sono tornate molto utili perché invece di compilare ogni volta una wishlist cartacea che puntualmente poi perdevo, oppure screenshottare tutte le immagini di trucchi per crearmi una wishlist negli album dell’iPhone (che occupavano troppo spazio sul telefono!), adesso posso farlo direttamente da Instagram.

Ma vediamo nel dettaglio tutte quelle che ho creato per tracciare quello che vorrei comprare, rimanere ispirata per il blog ecc. ecc.:

Questo slideshow richiede JavaScript.

premetto che alcune raccolte sono ancora in “costruzione” nel senso che sono nate da poco e non c’è molto materiale all’interno. Queste raccolte racchiudono un po’ tutte le mie passioni e anche un po’ le mie fissazioni ma mi aiutano davvero ad essere più organizzata anche solo per ritrovare quel post che mi piaceva tanto che altrimenti avrei “perso per strada”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La wishlist dei trucchi è sicuramente la più nutrita… strano no? XD

Questo slideshow richiede JavaScript.

La raccolta “makeup” è quella che forse mi è più utile per riuscire a trovare e provare nuove tendenze, qui sono racchiusi tutti i colori che vorrei provare per migliorare la mia tecnica e per rimanere ispirata per il mio blog.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Mi piacerebbe molto sapere se anche voi utilizzate le raccolte di instagram, come vi trovate e che cosa salvate.

Fatemelo sapere con un commentino sotto questo post 🙂

Ciaooooo 🙂

NABLA FREEDOMINATION: Swatches e tutorial

Ciao a tutti webbosi curiosi!

Oggi parliamo dell’ultima nata in casa Nabla ovvero la nuovissima collezione FREEDOMINATION uscita ufficialmente il 12 luglio.

Con questa collezione sono usciti 10 nuovi ombretti, 2 Dreamy Liquid Lipstick (uno dal finisci opaco e l’altro dal finish cromato/metallizzato), 2 blush, 1 terra, 1 illuminante, 4 nuovi Diva Crime (rossetti) con packaging in edizione super limitata, 2 Dazzle liner, la nuova Palette Liberty six e la new entry la Liberty four (con 4 alloggiamenti ombretti).

Insomma stavolta in casa Nabla si sono proprio sbizzarriti, più del solito e questa cosa mi piace molto.

Ma andiamo con ordine:

CONOSCIAMO L’AZIENDA:

Nabla Sito Ufficiale è un’azienda che fin dall’inizio si prefigge di essere aperta ad una filosofia chiara rispetto al proprio prodotto. Tutti i prodotti sono cruelty free e quasi tutti vegani, nessuno dei loro prodotti infatti contiene il carminio (tipica colorazione rossa ricavata da un piccolo insettino: la cocciniglia.) Gli unici che non sono vegani sono quelli che contengono c’era d’api ma lo potete capire dal simbolo del coniglietto in ogni scheda prodotto sul loro sito ufficiale.

A mio personale avviso Nabla non ha mai considerato i suoi fan come potenziali clienti, Nabla non segue una clientela, Nabla segue e cerca di ispirare ogni giorno ad essere ciò che si vuole essere anche uscendo da schemi canonici.

Trovate tutta la spiegazione della linea al video girato da Daniele Lorusso (in arte MrDanielMakeup) Art Director della compagnia.

MA COME SI PRESENTA LA COLLEZIONE?

Io personalmente ho acquistato tutti e 10 gli ombretti, la nuova palette personalizzabile che ha spazio per 4 ombretti refill e uno dei Dazzle Liner ma la collezione mi piace tutta e non escludo qualche altro acquisto. Vediamo com’è arrivato il pacco questa volta:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Devo dire che stavolta si sono davvero superati, non solo la presentazione della storia legata alla FREEDOMINATION (come avevano fatto per i Dreamy Matte Liquid Lipstick) scritta su un foglietto a mo’ di storia romanzata ma anche l’interno del cartoncino personalizzato con il tema realizzato per la collezione, ci mancava solo che fosse impregnata di profumo e poi sarebbe stato il top!!!

Vediamo nel dettaglio gli acquisti e gli swatches dei prodotti:

Ecco qui il mio bottino (ma quanto sono carine le nuove palette customizzabili), questa volta i prezzi dei singoli ombretti sono leggermente aumentati dall’ultima collezione ma a mio avviso per il finish ottenuto e per la qualità del prodotto, non mi è dispiaciuto. Adesso che sto scrivendo questo post, sul sito sono presenti ancora i prezzi in promozione lancio della collezione con tutti i vari Bundle ancora disponibili.

Vediamo il dettaglio:

Alchemy: Prezzo lancio €8,91 (prezzo intero €9,90)

Virgin Island: Prezzo lancio €8,91 (prezzo intero €9,90)

On the road: Prezzo lancio €5,85 (prezzo intero €6,50)

Millennium: Prezzo lancio €5,85 (prezzo intero €6,50)

Mystic: Prezzo lancio €5,85 (prezzo intero €6,50)

Freestyler: Prezzo lancio €5,85 (prezzo intero €6,50)

New Heaven: Prezzo lancio €7,11 (prezzo intero €7,90)

Lotus: Prezzo lancio €7,11 (prezzo intero €7,90)

Eresia: Prezzo lancio €7,11 (prezzo intero €7,90)

Blue Velvet: Prezzo lancio €7,11 (prezzo intero €7,90)

Dazzle liner nella colorazione Crystal: Prezzo lancio €10,71 (prezzo intero €11,90)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per fare gli swatches ho prima applicato sulla mano un po’ di Primer potion della Urban Decay, sia perchè volevo vedere come avrebbero reso i colori con il giusto supporto sia perché uso il primer abitualmente tutti i giorni in ogni caso e volevo mostrare la resa che si avvicinava di più sulla palpebra.

IMG_1603

Questi sono gli swatches dei colori opachi che mi hanno veramente sbalordita! Perché già di per loro sono una formulazione ostica da trattare e da pressare per una resa perfetta e poi anche perchè i viola sono ancora più difficili da realizzare. Colori pienissimi, stesura praticamente perfetta! Non mi è sembrato di notare eccessivo pulviscolo di colore, al tatto sono super soffici e applicati sulle palpebre si sfumano in un attimo.

Ovviamente mi sono piaciuti tantissimo anche i colori shimmer, i due più spettacolari sono sicuramente Virgin Island (che aspettavo con ansia di provare! 🙂 ) e Alchemy, che in molti (compresa la sottoscritta) sui social non hanno potuto fare a meno di notare che assomigliasse molto ad un altro ombretto refill che Nabla aveva prodotto per la precedente collezione di questo inverno ovvero Absinthe ma… giudicate voi:

img_1616.jpgimg_1617.jpg

La stessa osservazione è stata fatta anche per il colore Ludwig sempre della collezione invernale confrontandolo con il colore On the road. Sono sincera a prima vista non avendoli uno di fianco all’altro sembravano molto simili anche a me ma penso che le foto parlino chiare.

Absinthe è uno dei miei colori preferiti in assoluto con quella perlescenza violetta e cangiante appena percepibile ma chiaramente visibile sotto la luce naturale ma poi… è arrivato Alchemy e devo dire che lo ha forse un po’ scavalcato. Alchemy è ancora più vibrante e a differenza di Absinthe che ha un sottotono caldo e marroncino, Alchemy ha invece una tonalità di base sul rosino. Mi ricorda molto la coda di una sirena.

On the road è stupendo… ma Ludwig mi piace di più! non posso farci nulla! 🙂

Il Dazzle liner mi piace molto, anche se mi aspettavo che fosse più saturo di riflessi, Daniele nel suo video tutorial spiega che questa volta sono state scelte delle perle più fini. Il consiglio di Daniele è quello di fare una prima stesura di eyeliner, aspettare che si asciughi e poi ripassare per permettere al colore di essere più vibrante e di non spostare la perla alle successive passate. Io accetto il consiglio! 🙂

Infine il primo look che ho realizzato con questa collezione:

nella piega dell’occhio ho applicato Circle (sempre Nabla non in questa collezione ma nella linea permanente di Refill);

subito sotto ho steso Lotus;

nell’angolo più esterno all’attaccatura delle ciglia ho sfumato Eresia;

su tutta la palpebra mobile infine ho applicato Alchemy con il polpastrello per renderlo più intenso.

Che ve ne pare? 🙂

Bene webbosi, aspetto le vostre considerazioni su questa nuova collezione Nabla e a presto con un nuovo post!

Ciaoooo 🙂